kyocera smartphone flessibile prototipo concept idea

Certo, è solo un prototipo, ma il nuovo prodotto della Kyocera, azienda fino a pochi anni fa leader nel mercato delle fotocamere, sembra molto molto interessante.

Negli ultimi anni l’evoluzione che sta interessando i display sembra essersi quasi arrestata in termini di profondità di colore e risoluzione, per ripiegare principalmente verso la trattabilità e versatilità degli stessi, in particolare in termini di tecnologie più flessibili.

Prodotti come l’LG G Flex o il Samsung Gear Fit, seppur poco flessibili e poco discostanti dai prodotti più classici, ci hanno introdotto a questa nuova visione degli schermi.

Non troppo tempo fa è stata Samsung a ripuntare sugli schermi flessibili, con una campagna pubblicitaria che parlava proprio di schermi “arrotolabili”, ma Kyocera è andata oltre producendo un vero e proprio prototipo.

Proteus, infatti, è in grado di essere completamente arrotolato senza subire alcun danno, potendo così indossarlo come un wereable, al polso ad esempio.

E’ vero, in quanto prototipo non è ancora perfettamente funzionante, in primis limitato dalla batteria poiché, senza batteria altrettanto flessibile, lo schermo perde senso.

Staremo a vedere l’evoluzione di questo dispositivo, ma ci fa molto piacere vederne già uno in “carne e ossa” anche se forse parlare di ossa suona a sproposito.