kickstarter in italia

Kickstarter in Italia finalmente per consentire ad inventori, creativi, artisti, designer di dare vita alle proprie idee grazie alla raccolta fondi.

Kickstarter, lanciata nel 2009 da Perry Chen, Yancey Strickler e Charles Adler e nominata dal TIME come una delle “migliori invenzioni del 2010” è attualmente la più popolare piattaforma di crowdfunding al mondo, in grado in questi sei anni di raccogliere qualcosa come 1.8 miliardi di dollari per finanziare le idee di inventori, creativi, artisti, ma anche persone comuni, che hanno avuto una idea geniale, ma non in grado di svilupparla proprio per la mancanza del fondo di investimento iniziale.

Finalmente da oggi Kickstarter sbarca in Italia, Austria, Belgio, Lussemburgo e Svizzera, consentendo così anche nel nostro paese di trasformare in realtà i progetti, così come confermato dalle parole di Yancey Strickler, cofondatore di Kickstarter:

L’Italia ha già contribuito tanto allo sviluppo della cultura mondiale ed ora, Kickstarter aiuterà tutti i creativi italiani a realizzare le proprie idee innovative attraverso il sistema della collaborazione, e con il supporto di una community mondiale davvero enorme“.

Come funziona Kickstarter

Kickstarter funziona in modo davvero semplice: chi crede di avere un idea vincente, la propone sul sito corredandola di una descrizione dettagliata, immagini ed eventualmente video. I sostenitori, gli sponsor e gli entusiasti di un determinato progetto presente su Kickstarter potranno finanziarlo, ricevendo in cambio, gadget ma anche sconti od un edizione limitata del prodotto finale.

Ovviamente i fondi raccolti serviranno all’ideatore per realizzare il progetto, mentre a tutelare di chi avrà creduto nell’idea, finanziandola in anticipo, sarà la stessa Kickstarter che, nel caso di esito positivo, incasserà una parte degli introiti del progetto, mentre nel caso non si raggiunga la somma necessaria ad avviare la produzione o per qualsiasi altro problema nella realizzazione del progetto, restituirà il denaro anticipato.

Con l’arrivo in Italia di Kickstarter i creativi nostrani potranno utilizzare il proprio conto corrente bancario e l’Euro come valuta per ricevere i finanziamenti dagli utenti interessati al proprio progetto. Inoltre i fondi in arrivo da finanziatori esteri, saranno comunque raccolti in Euro.

Cosa ne pensate dell’arrivo di Kickstarter in Italia? Pronti a proporre al mondo la vostra idea finora rimasta in un cassetto per mancanza di fondi? Bene, per iniziare a trasformare il vostro sogno in realtà, basta andare qui.