Il classico gioco calcistico degli Anni 80, Kick Off, ritorna in vita grazie ad un progetto della Sony, che lo porta in versione revival  su PlayStation 4 e PS Vita. E’ proprio il suo ideatore, Dino Dini, che ci ha spiegato come farà a competere con i colossi del mercato: “Punto sul divertimento“.

C’era una volta Kick Off: Negli anno ’80, il computer più venduto era il Commodore Amiga, e la scelta dei titoli dei videogiochi, era molto limitato. Era il 1989 quando Dino Dini, programmatore inglese, lanciò sul mercato Kick Off, pubblicato dalla Anco: un gioco di calcio con visuale dall’alto, un ritmo frenetico e una traduzione in italiano a dir poco approssimativa, con formule ormai diventate leggenda tra gli appassionati del titolo, come “cartellino gaillo” o “calcio d’angalo”. Per diversi anni Kick Off dominò il mercato dei giochi calcistici, sfidandosi ogni anno con un altro storico gioco inglese, Sensible Soccer, creato dalla Sensible Software di Jon Hare. Visto il grande successo, seguirono Kick Off 2 e Player Manager, che vendettero milioni di copie, e la serie invase anche il mercato console con Super Kick Off, arrivando su Game Boy, Super Nintendo e Sega Mega Drive. Dino Dini abbandonò la serie dopo il secondo capitolo, ma Kick Off andò avanti fino al 2002, anche se non riuscì mai a ripetere il successo di quei primi anni, in quanto ormai si era entrati nell’ era Fifa. La Anco cessò l’attività nel 2003 a causa delle scarse vendite di Kick Off 2002, ultimo titolo della serie.


Dopo ormai 25 anni Kick Off sembrava destinato a rimanere pietra miliare per i videogamer cresciuti negli Anni 80 e 90, e invece ecco la notizia di una rivisitazione, dalle stesse parole di Dino Dini: “Sono felice di annunciare Kick Off Revival per PlayStation 4 e PlayStation Vita…Arriverà nel 2016″.

Insomma, Kick Off ritorna, con un nuovo progetto nato sotto la supervisione di Sony, sempre di più la casa di riferimento per gli sviluppatori indipendenti e le vecchie glorie del passato. Sempre dalle parole di DIni: “Negli ultimi anni ho insegnato game design in Olanda: avevo un kit di sviluppo per giochi su PS Vita, la console portatile di Sony, e ho cominciato a lavorare a un demo di un nuovo Kick Off. L’ho mostrata a Sony e loro si sono offerti di aiutarmi nel progetto”.

Ma come sarà il nuovo Kick Off? Come si può combattere contro colossi del calibro di FIFA 16, titoli sviluppati da centinaia di persone con budget faraonici? Dino Dini non sembra affatto preoccupato. “Guardo a quello che hanno fatto le grandi software house negli ultimi anni e sono triste perché non hanno imparato la lezione che ho cercato di insegnargli. Quello che conta in un gioco di calcio non sono le licenze ufficiali, ma il divertimento…Per questo in Kick Off Revival gli appassionati ritroveranno le stesse meccaniche dell’originale, ovviamente riviste in chiave moderna”.

Uno dei segreti del primo Kick Off era il suo stile di gioco veloce e frenetico ma che al tempo stesso consentiva il massimo controllo sul pallone: si poteva decidere la direzione e la forza di ogni tiro e passaggio, mentre la palla non rimaneva mai incollata ai piedi come nei videogame di oggi, ma aveva una sua fisica indipendente, e controllare e dribblare gli avversari richiedeva una certa abilità. Tutti elementi che nei videogame di oggi sono andati perduti, ma che in Kick Off Revival torneranno, insieme alla visuale dall’alto, un altro dei segni distintivi di Kick Off.  A differenza dell’originale, però, il nuovo Kick Off avrà grafica in tre dimensioni. “Sì, perché è più semplice programmare in 3D oggi. Offrirò anche diverse possibilità di inquadrare l’azione, ma la visuale principale rimarrà sempre quella dall’alto. Un’altra differenza sarà nel sistema di controllo: se nell’originale ci si poteva muovere solo in otto direzioni, in Revival sarà possibile spostare il giocatore a 360 gradi, sfruttando le leve analogiche del pad della PS4“, conclude Dini.

Kick Off Revival uscirà in esclusiva su PlayStation 4 e PS Vita nel 2016. Dopo Shadow of the Beast quindi, anche lui in arrivo su PS4, un altro classico Amiga sta per tornare.