iPhone 8
iPhone 8

Vendetta, vendetta, e ancora vendetta, si saranno detti in Samsung, d’altronde è difficile non notare come l’accoglienza riservata all’ultimo iPhone 8 sia stata abbastanza tiepida. Niente, nulla, nada: i preordini stentano a decollare, nessuna grande attesa, nessuna fiumana, nessuna fila interminabile negli store della Mela per il consueto lancio annuale della nuova generazione di iPhone, rito ormai assodato e ciclico che sembra caratterizzare da quasi un decennio l’arrivo dell’autunno.

Per la prima volta il lancio di un nuovo melafonino non ha prodotto quello “spostamento di massa”, chiamiamolo così, tipico degli avvenimenti di questo tipo.

Apple iPhone 8 a rate
Apple iPhone 8 a rate

E così nei dintorni del colosso coreano, ma non solo forse, si staranno fregando le mani nel segno della riscossa. D’altronde come dimenticare il fatto che esattamente un anno fa la stessa Samsung era lei nell’occhio del ciclone con la vicenda Note 7 e i relativi problemi alla batteria, un vero e proprio flop di immagine prima ancora che commerciale? Oggettivamente la vicenda causò non pochi grattacapi al produttore coreano con un danno di immagine di non poco conto culminato nel sostanziale ritiro del prodotto dal mercato: insomma per la vicenda Note peggio non si poteva fare.

Ma l’anno della riscossa di Samsung è arrivato e il 2017 sta portando successi su successi al colosso coreano, quasi a voler cancellare le vicissitudini dello scorso anno. Non a caso con l’ultimo Note 8 appena arrivato sul mercato siamo in presenza di un salto evolutivo con un prodotto di assoluto riferimento per l’intero mercato e con l’introduzione del concetto di estensione dello smartphone al mondo PC sintetizzato dalla soluzione Dex.

Samsung Galaxy Note 8E il pensiero corre subito a Microsoft e al suo mitologico Surface Phone, in gestazione ormai da qualche anno, che dovrebbe sintetizzare il vero concetto di smartphone pc “no limits” con la possibilità di avere un vero pc su smartphone con relativi applicativi di categoria desktop e non semplici app mobile. Ma, come varie indiscrezioni hanno confermato, se ne riparlerà nel 2018 inoltrato e per ora la massima espressione di smartphone business con un possibile utilizzo che si avvicini vagamente al concetto di computer è rappresentato appunto dalla soluzione Samsung con il suo ultimo Note 8.

Surface PhoneTornando ad iPhone e Apple, a Cupertino, al di là delle dichiarazioni formali, ci sarà preoccupazione per la domanda sotto le attese riservata al nuovo melafonino? Difficile a dirsi in quanto tutti gli occhi in realtà sono puntati sul prossimo iPhone X che la Mela rilascerà sul mercato non prima di Novembre e che secondo le opinioni di molti analisti sarebbe la causa principale della tiepida accoglienza riservata ad iPhone 8 da parte degli utenti.

D’altronde il posizionamento prezzo del prossimo iPhone X, non troppo distante rispetto al fratello minore, potrebbe aver spinto una parte della clientela ad attendere quella che è la vera novità di Cupertino, la vera star dello scorso keynote del 12 Settembre.

iPhone X potrebbe essere destinato a numeri impressionanti considerando anche la fascia prodotto e il prezzo a cui mediamente è proposto, pur non rappresentando, se vogliamo, nulla di realmente rivoluzionario rispetto a quanto già si conosce e si usa in campo smartphone. Peraltro la sola presenza di un display edge to edge di tipo OLED, l’aspetto che salta subito all’occhio, pur corredato con le altre novità introdotte da Apple, potrebbe già solo questo essere la ragione d’acquisto per tanti utenti tralasciando invece aspetti più profondi ma, se vogliamo, sicuramente più innovativi come per esempio l’adozione di una CPU A11 “Bionic” dalle prestazioni a dir poco eclatanti in grado di stracciare qualsiasi processore mobile attualmente sul mercato.

iPhone X in ritardo, possibile slittamento della data di uscita
iPhone X

In fondo, quindi, questa potrebbe essere solamente la “calma prima della tempesta”, una tempesta in arrivo a Novembre e che potrebbe smentire le speranze di molti concorrenti di Apple e riaffermare un primato raramente messo in discussione.

Ma non tutto è già scritto e, invece, a Cupertino potrebbero essere in trepidante attesa con il piccolo timore che, in fondo, quanto sta avvenendo con iPhone 8 possa ripetersi tra un mese e mezzo con il fratello maggiore, seppur forse con proporzioni diverse.

Questo sì sarebbe un avvenimento, questo sì sarebbe un chiaro segnale che qualcosa è cambiato sul mercato anche per Apple, che i successi e i risultati ora non sono più così scontati.

D’altronde se la Mela portò nel 2007 la rivoluzione in ambito mobile dando il via al concetto di smartphone come finora lo abbiamo conosciuto non è detto che sia ancora una volta lei ad anticipare la next gen…o forse sì?

Nel frattempo, tralasciando per un attimo il classico e ormai stantio duello Apple-Samsung, dalle parti di Microsoft, da tempo in ritirata dal settore smartphone classico, qualcosa sembra sfuggire e in realtà sembra siano ormai in dirittura d’arrivo per quello che realmente sarà il primo smartphone PC. La strategia è ormai chiara: un silenzio quasi assordante nell’intento di far dimenticare rapidamente la vicenda Lumia per poi rientrare in grande stile con qualcosa di realmente innovativo a livello concettuale.

Ma, come dimostra Samsung, i concorrenti, peraltro ampiamente già affermati sul mercato, non staranno ad aspettare.

Vedremo se sarà la volta buona.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: