Il sito ZdNet ha stilato la classifica delle 5 app più popolari che incidono non poco sull’autonomia della batteria di iPhone e iPad. Attraverso tutt’una serie di test e prove è stato possibile capire quali applicazioni bisognerebbe evitare di utilizzare in modo massiccio se si vuole arrivare alla fine della giornata con la batteria del proprio device.

I test hanno preso in considerazioni 50 applicazioni molto diffuse. Di queste 5 si sono distinte per il fatto che “divorano” l’autonomia della batteria.

Le 5 app più voraci secondo ZdNet

Ecco di seguito la classifica di ZdNet:

  1. Facebook: questa è probabilmente l’applicazione più diffusa al mondo, ma è anche quella che consuma più batteria. Se volete preservare un po’ di autonomia, dovreste o disinstallarla o disabilitare le attività in background (Impostazoni > Aggiornamento app in background > Off)
  2. Google Chrome: il popolare browser di Google è considerato una valida alternativa a Safari. Tuttavia, rispetto al browser nativo di Apple, Google Chrome consuma molta più batteria.
  3. Twitter: l’app del social che cinguetta può anch’esso divorare molta batteria. Se proprio non potete far a meno dell’app sarebbe meglio disabilitare gli aggiornamenti dell’app in background.
  4. Google Maps: rispetto all’app nativa di Apple (Mappe), Google Maps è in grado di svolgere molteplici funzioni in più. Peccato che questo comporti un maggior dispendio di energia.
  5. Skype: Al quinto posto di questa classifica troviamo Skype che consuma la batteria sia nell’utilizzo dell’app che quando l’app è in background.