Per iPhone calo del 40% delle prestazioni dopo le patch Meltdown e Spectre

Per iPhone calo del 40% delle prestazioni dopo le patch Meltdown e Spectre

Per proteggere gli utenti dai pericolosi exploit Meltdown e Spectre, Apple ha rilasciato l’aggiornamento ad iOS 12.2.2 su tutti gli iPhone ed iPad presenti in commercio. Già adesso la nuova versione di sistema dovrebbe essere presente su tutti i dispositivi, sfortunatamente però sembra che il colosso di Cupertino abbia dato particolare priorità alla sicurezza in quanto il nuovo update tende a rallentare in modo esagerato i dispositivi su cui è stato installato.

La notizia arriva da un’utente, Melvin Mughal, che spinto dalle numerose notizie trapelate nel corso di queste settimane ha deciso di effettuare un benchmark prima e dopo l’aggiornamento del suo Apple iPhone 6. Sembra infatti che, in assenza di applicazioni in esecuzione e con la memoria completamente pulita, i risultati abbiano mostrato un calo di prestazioni pari al 41% nel test single-core, mentre nel test multi-core la perdita rimane comunque sul valore del 39%.

A quanto pare questo netto calo di prestazioni era più che necessario anche per prevenire le problematiche risalite a causa del chiacchierato problema alle batterie. Questo aggiornamento per la sicurezza per la protezione da Meltdown e Spectre è un “male necessario“, tanto da avere la priorità sulle prestazioni di un iPhone. Sembra, inoltre, che alcuni utenti abbiano ottenuto benchmark differenti rispetto a quelli appena presentati. Ciò potrebbe dipendere quindi dalla batteria presente sul dispositivo e da molti altri fattori non riconducibili al sistema operativo.

Per consultare tutti i benchmark dettagliati pre e post aggiornamento potete visitare la pagina dedicata messa a disposizione dall’utente che ha segnalato tale particolarità. Noi dello staff di Keyforweb, ad ogni modo, non possiamo fare altro che raccomandarvi di effettuare l’aggiornamento per la sicurezza nonostante questo possa portare ad una perdita di prestazioni del vostro iPhone, iPad o iPod Touch.