iPhone 8 EDGE

L’attenzione della rete continua ad esser incentrata sul prossimo iPhone 8, come confermato dalla copiosa mole di indiscrezioni reiteratesi ormai addirittura da inizio 2016. A dispetto delle originarie previsioni abbozzate dagli analisti, l’attuale modello in commercio (presentato, ricordiamo, lo scorso settembre) sta conquistando rapidamente consensi ed apprezzamenti, eppure l’interesse generale è tutto rivolto verso lo smartphone Apple di nuova generazione. Il cui debutto coinciderà con il decimo anniversario dal lancio del primo iPhone.

Una occasione ghiotta e da sfruttare, attingendo per l’occasione a novità sfruculianti e nette migliorie rispetto al passato. L’aver mantenuto, con iPhone 7 e 7 Plus, lo stesso design dei dispositivi precedenti può esser d’altronde un indizio sintomatico, e le migliorie estetiche dovrebbero ad ogni modo andare di pari passo con implementazioni hardware del tutto nuove per Apple. Come il sistema di ricarica wireless, cui il colosso di Cupertino starebbe lavorando alacremente da tempo come confermato da alcune recenti indiscrezioni.

iPhone 8 potrebbe pertanto mettere a nudo tutti gli accorgimenti fatti da Apple in questo frangente, in ossequio all’ufficializzazione – almeno a detta dei rumors – di una tecnologia del tutto inedita e innovativa rispetto a quella già presente da diverso tempo su svariati smartphone Android. Si dice che Tim Cook e soci vogliano creare letteralmente un sistema di ricarica senza fili, evitando l’utilizzo di classiche basi sui quali appoggiare il dispositivo per dare avvio al processo di ricarica della batteria. E <<l’uovo di colombo>> sarebbe rappresentato da una sorta di modulo – implementato per la prima volta proprio su iPhone 8 – che si collegherebbe via wireless ad un ripetitore attaccato invece ad una presa di corrente.

Questa configurazione permetterebbe ad iPhone 8 di caricarsi ad un raggio di distanza di un massimo di 15 piedi rispetto al posizionamento del trasmettitore, soluzione tutto sommato accettabile oltre che effettivamente diversa rispetto all’ormai classico standard di ricarica wireless presente sulla concorrenza. Decisiva potrebbe ad ogni modo esser la collaborazione di Apple con la società specializzata Energous, e vedremo in prosieguo se il frutto del lavoro orchestrato dalle due compagnie possa trovare in iPhone 8 il suo pieno inverarsi.

via

CONDIVIDI