iPhone 7

Nonostante iPhone 6 e iPhone 6 Plus siano appena arrivati, Apple sarebbe già al lavoro al nuovo iPhone 7 che potrebbe essere il primo modello senza tasto Home.

In queste ore stanno arrivando diverse indiscrezioni che vedono protagonista Apple ed indicano alcune possibili caratteristiche tecniche del prossimo iPhone 7, che sarebbe dotato di un display di dimensioni ancora maggiori rispetto agli attuali 5.5 pollici di iPhone 6 Plus e dal quale differirebbe anche per la presenza di un prezioso ed estremamente resistente vetro in zaffiro, il materiale più duro sulla terra dopo il diamante.

La fine del tasto Home?

Sempre secondo le indiscrezioni trapelate in queste ore, sembrerebbe che il nuovo iPhone 7 possa essere realizzato con nuove speciali leghe di metallo amorfo (liquid metal), per prevenire un possibile secondo scandalo #bengate, mentre il sensore di impronte digitali Touch ID, potrebbe essere posizionato nella parte posteriore del dispositivo, vista la possibile rimozione, prima volta per uno smartphone Apple, del tasto Home, sostituito da tasti virtuali. Sotto il cofano, il nuovo iPhone 7 potrebbe essere dotato di un processore A8 quad-core e offerto nella variante con ben 256 GB di memoria interna a bordo. Per quanto riguarda la fotocamera, il nuovo iPhone 7 potrebbe essere equipaggiato con un modello da 14 megapixel, con stabilizzatore ottico d’immagine.

Tutte queste novità dovrebbe arrivare sul mercato nel corso del terzo trimestre 2015, con il lancio su scala globale del nuovo iPhone 7, che sempre secondo le indiscrezioni, verrà venduto ad un prezzo ancora maggiore rispetto agli attuali iPhone 6 ed iPhone 6 Plus.

Ovviamente, queste sono indiscrezioni, che vanno prese con il beneficio del dubbio, vista anche la distanza, in termini di tempo, che ci separa dall’arrivo del nuovo iPhone 7 e siamo sicuri che da qui al giorno del lancio, molte altre indiscrezioni e dettagli arriveranno ma, come sempre da tradizione per Apple, tutti i dettagli reali del nuovo iPhone 7 saranno svelati solo se e quando la società di Cupertino li vorrà rendere pubblici, in modo ufficiale o meno.