Continuano le indiscrezioni sul conto di iPhone 7, la prossima generazione di smartphone targata Apple. Che Cupertino abbia aperto i propri orizzonti ad aziende esterne per quanto concerne la manifattura dei chip dei propri terminali, non è una novità; proprio verso la fine del 2015 e nuovamente quest’anno, sono circolate diverse voci su un possibile modem Intel per il prossimo iPhone.

iPhone 7

Al momento, l’ultima generazione di iPhone integra un modem di Qualcomm, ma ricordiamo i rumor dello scorso anno sulla collaborazione tra un team Apple ed Intel per l’ottimizzazione del modem Intel 7360 LTE, in modo tale che questo potesse essere inserito su iPhone 7. Oltre ciò, Apple aveva assunto degli ingegneri dal team che aveva sviluppato il chip.

Ora, la possibilità di un cambiamento per quanto concerne il modem di iPhone 7 si fa più nitida grazie ad un commento del CEO di Qualcomm. Steve Mollenkopf ha affermato che un grande cliente ha intenzione di effettuare un grande ordine con un rivale di Qualcomm e ciò si traduce in un’ingente perdita di denaro per la compagnia. Il CEO non ha esplicitato il nome del partner, ma gran parte degli analisti presenti al discorso credono che Mollenkopf si stesse riferendo proprio ad Apple.

Ricordiamo che iPhone 7 ed iPhone 7 Plus verranno presentati da Apple, presumibilmente, a Settembre. Considerando il tempo richiesto per produrre una mole così grande di dispositivi, la compagnia ha probabilmente già preso una decisione su quale modem utilizzare sui prossimi dispositivi di punta. Apple ad ogni modo non si è pronunciata sulla questione.