iPhone 4S bug iOS 9

Apple non ha iniziato bene la giornata visto che si ritrova a dover affrontare una nuova class action da parte dei possessori di iPhone 4S, i quali vogliono essere risarciti di ben 5 milioni di dollari. Il motivo? Per le pubblicità commerciali poco corrette e ingannevoli che hanno spinto le persone ad aggiornare il telefono ad iOS 9, riscontando in seguito delle problematiche prima inesistenti.

iPhone 4S, dopo l’upgrade di sistema ad iOS 9, ha iniziato ad avere dei rallentamenti così da causare dei disagi agli utenti nel suo normale utilizzo. Le persone che hanno mosso questa class actions affermano di essere state costrette a dover convivere con il loro telefono pieno di bug, logorando così nel tempo anche la batteria.

Dal momento in cui i possessori di iPhone 4S sono rammaricati per il malfunzionamento del loro telefono oppure si vedono costretti a dover acquistare un nuovo dispositivo, la società di Cupertino trae dei vantaggi arricchendosi sempre di più.

Bisogna anche considerare il fatto che gli utenti di iPhone preferiscono acquistare un terminale uguale così da non aver problemi a trasferire musica, contatti, app o quant’altro. Non c’è nulla da imparare e non ci sono pericoli per le informazioni durante il processo. Questo è il motivo principale per cui Apple riesce ad ottenere un vantaggio economico dal rallentamento dei suoi vecchi dispositivi, spronando le persone ad acquistarne uno nuovo.

Apple non ha mai specificato che con l’upgrade di sistema si sarebbero verificate queste circostante quindi staremo a vedere che cosa succederà.

CONDIVIDI
Articolo precedenteiOS, la sua interfaccia derisa dal designer di Android
Prossimo articoloFacebook, ritorna il virus “Ray-Ban”: come scoprirlo ed eliminarlo | Guida