iOS 8

Poche ore fa, l’azienda di Cupertino ha annunciato al WWDC 2014 l’ultimo aggiornamento del proprio sistema operativo mobile; iOS 8 è ufficiale. Come era previsto, non viene stravolta la parte grafica, come avvenuto con iOS 7 ma vengono comunque introdotte alcune novità che sicuramente approfondiremo nel corso dei giorni prossimi, e delle quali per il momento ci limitiamo a farne un rapida panoramica.

Barra delle notifiche

Introdotta con iOS 7, la barra delle notifiche con il tanto atteso Control Center riceve un importante miglioramento che la rende nell’aspetto molto più essenziale: arrivano le notifiche push interattive, che permettono di rispondere, senza la necessità di aprire la relativa applicazione, in maniera molto diretta e semplificata. In parole povere, è possibile interagire con la maggior parte delle notifiche  (anche di applicazioni di terze parti) ed eseguire un’azione diretta, come ad esempio rispondere ad un messaggio o ad una nota vocale, oppure commentare uno stato di Facebook, il tutto direttamente dalla lockscreen dove un semplice swipe orizzontale sboccherà le opzioni specifiche relative all’applicazione delle notifica stessa.

Nota ancora più emozionante, a grande richiesta, ora è possibile inserire dei widget, non ancora come avviene su Android che ne permette l’inserimento in qualsiasi parte della home o della lockscreen, ma su iOS 8 i widget troveranno posto nel Notification Center e forniranno una serie di informazioni aggiuntive.

iOS 8 Notification Center

Multitasking

Un altro importante e richiesto cambiamento è stato fatto nella sezione del multitasking che ora fornirà un rapido accesso ai contatti recenti e ai contatti preferiti dai quali sarà possibile interagire direttamente chiamando, inviando un messaggio o effettuando una video chiamata con facetime.

Altra piccola miglioria, durante la composizione di una mail, oltre alla possibilità di continuare a scrivere una mail su Mac OS e viceversa grazie alla sincronizzazione, ora possiamo scrivere una mail e metterla in pausa potendo tornare nuovamente all’applicazione mail, magari per cercare fra le mail passate un dato che ci serve, un messaggio, un contatto da aggiungere e così via. In realtà la funzione somiglia molto al salvataggio in bozze di una mail per poterla concludere in un secondo momento, ma avendo un tasto per tornare velocemente alla mail in attesa è sicuramente più comodo e veloce.

iOS-8-multitask

Messaggistica

I Messaggi di testo e l’esperienza generale di digitazione sono stati notevolmente migliorati con iOS 8. Parlando di iMessage, l’aggiornamento porta l’applicazione finalmente al pari della concorrenza. Possibilità di creare chat di gruppo assegnandogli un nome, escludere le notifiche dai gruppi e poterle riattivare in un secondo momento, inviare messaggi audio e video e ovviamente immagini. Inoltre ora c’è la possibilità di condividere la propria posizione con gli amici del gruppo e, cosa molto gradita e comoda, accedere istantaneamente ad una galleria centralizzata di tutte le immagini che sono state inviate nel corso di una chat, invece di dover scavare attraverso la vostra galleria l’immagine già condivisa in precedenza per poterla riutilizzare.

Tornando alla messaggistica, una componente molto importante di questa è anche la digitazione con la quale poter interagire, e la sua importanza su un piccolo dispositivo come quello mobile è fondamentale. Apple così introduce una tastiera migliorata,  la tastiera QuickType che offrirà previsioni delle parole ed imparerà dal nostro modi di scrivere mostrando le parole più utilizzate.

Altra cosa importantissima è la possibilità per gli sviluppatori di fornire tastiere di terze parti acquistabili attraverso iTunes e anche se non ci sarà la libertà che troviamo su Android è comunque un segno di apertura molto importante da parte di Apple.

Parlando sempre di atipico, anche se non inerente alla messaggistica, sono i cambiamenti che Apple sta facendo al TouchID, che ora è aperto a sviluppatori di terze parti per l’uso nelle loro applicazioni. Le nuove informazioni saranno nuovamente memorizzate all’interno del chip A7 ma verrà comunque mantenuta una sicurezza importante per quanto concerne l’accesso ai dati della propria impronta digitale.

Nuova Applicazione Salute

Come previsto, Apple sta compiendo un decisivo passo in avanti per quanto riguarda il fitness e il wellness, ma, a differenza di quello che tutti noi ci aspettavamo, l’applicazione che si occuperà di tutto questo si chiamerà proprio Salute e non HealthBook.

Sviluppata in collaborazione con la Mayo Clinic, l’applicazione sarà l’Hub di tutti i vostri dati relativi alla salute e fitness e alle statistiche provenienti dai vari indossabili di terze parti (compreso anche iwatch, al momento della sua uscita), tutti raggruppati in un unico posto e a portata di mano al fine di fornire una vista generale. Interessante anche la possibilità di integrare anche i dati inseriti nel database del nostro medico o della nostra clinica (funzione attualmente disponibile solo negli Stati Uniti),

iOS-8-health

Siri

L”assistente digitale personale potrà essere risvegliato semplicemente pronunciando le parole “Hey Siri”. Oltre a questo, è stato esteso il set di funzionalità che Siri ora include: le opzioni per il riconoscimento di un brano musicale (sviluppato in collaborazione con la popolare applcazione Shazam), eseguire acquisti iTunes semplicemente l’utilizzo di comandi vocali, e controllare anche la domotica domestica tramite la nuova API HomeKit. In ultimo, ma non meno importante, Siri ora parla e capisce 22 lingue aggiuntive, anche se non sono state chiarite quali.

A grandi linee queste sono le maggiori novità introdotte, vedremo in seguito in maniera più approfondita le varie tematiche e cercheremo di dare anche un giudizio a mente fredda su questo importante aggiornamento di Apple con il suo nuovo iOS 8.