In occasione del WWDC 2017, il colosso Apple ha annunciato che aggiungerà una nuova applicazione a iOS 11, appropriatamente denominata File.

Come specificato dalla pagina ufficiale dedicata al nuovissimo sistema operativo dell’azienda di Cupertino “Con la nuova app File hai sempre sott’occhio, in un unico posto, tutti i tuoi file: li puoi cercare, trovare e organizzare in modo davvero semplicissimo. E c’è una sezione apposta per i file più recenti. Non solo quelli archiviati sull’iPad, ma anche quelli che hai nelle app, sui dispositivi iOS, in iCloud Drive e persino su altri servizi di file sharing come Dropbox e Box”.

In pratica la nuova applicazione del colosso californiano è un vero e proprio file manager creato ad hoc per i dispositivi iOS, che sarà in grado di ottimizzare l’organizzazione dei file presenti nei device a marchio Apple in modo più che ottimale. Scopriamola nel dettaglio.

Non appena si avvia l’applicazione ci si ritrova di fronte ad una schermata in pieno stile “esplora risorse” dove si può analizzare fin da subito tutti i file salvati sul cloud o in locale sul proprio dispositivo Apple.

L’applicazione presenta la funzione “Recenti“, ovvero una sezione che racchiude tutti i file utilizzati recentemente sul dispositivo, molto utile se si ricerca una foto o un documento aperto poche ore prima.

Inoltre, File consente di analizzare ogni singola cartella presente all’interno del device o sul cloud grazie alla funzione “Sfoglia“, una sezione che consentirà di mostrare tutti i file e di poterli aprire, spostare da una memoria all’altra, organizzarli, eliminarli, creare nuove cartelle o applicare tag per riordinarli al meglio. Naturalmente, subito in alto a destra è disponibile un comando di ricerca per trovare facilmente determinati file con un semplice tocco. Tramite la barra laterale sinistra è possibile accedere ai preferiti e i tag per organizzare gli articoli grazie alla funzione “Modifica” che consentirà di personalizzare i contenuti.

Attualmente File si trova nella beta 1 di iOS 11 e non dispone del supporto per gli altri servizi file sharing come Dropbox, Google Drive, ecc ma è perfettamente funzionante con i file in locale e iCloud Drive. Ad ogni modo la versione definitiva dell’applicazione sarà disponibile in autunno, perciò è più che probabile che il supporto ad altri servizi di storage possa essere implementato prima del suo debutto ufficiale, dato che anche la descrizione sopracitata fa menzione, oltre che di iCloud Drive, proprio del servizio Dropbox.

Di seguito sono disponibili alcuni screenshot dell’app: