iOS 11 tra Realtà Virtuale, Siri e vari miglioramenti

La presentazione dei nuovi iPhone 2017 (programmata per il prossimo 12 settembre, ndr) darà ufficialmente il via all’epoca di iOS 11, già presente di default sul trittico di prodotti in serbo dal gigante di Cupertino (iPhone 7s, iPhone 7s Plus e l’attesissimo iPhone X). Il rilascio del nuovo aggiornamento del sistema operativo di Apple coinciderà con il keynote di martedì prossimo e andrà a riguardare, più da vicino, gran parte dei prodotti di generazione precedente. Un software dunque rinnovato, a tal punto da esser insignito da <<oltre 200 miglioramenti>>, come ha subito precisato Apple nel corso dell’ufficializzazione dello scorso giugno.

IPhone 7 e' disponibile online da Punto com shop a soli € 510,00

I DISPOSITIVI SUPPORTATI – Detto della data di uscita di iOS 11, andiamo a vedere in primo luogo quali iPhone e iPad saranno aggiornati all’ultima versione del sistema operativo di Apple. Nel novero dei terminali spicca in primo luogo iPhone 5S, ma anche iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone SE ed i nuovi-vecchi iPhone 7 e iPhone 7 Plus; per quanto concerne la gamma iPad, si parte da iPad Mini 2 e generazioni successive (iPad Mini 3, iPad Mini 4), così come iPad Air, iPad Air 2, iPad Pro 9.7″, iPad 12.9″, iPad 10.5″ e l’ultimo tablet economico di Apple, iPad 9.7. Sul fronte iPod si segnala la presenza del modello di sesta generazione.

LE CARATTERISTICHE – Le novità di iOS 11 saranno insomma molteplici, dal momento che andranno ad abbracciare vari settori nevralgici, come la sicurezza, il multitasking rinnovato, l’applicazione File e persino una modalità dedicata alla guida. Di seguito riporteremo le caratteristiche di iOS 11 ritenute più importanti e significative, così come assaggiate in queste ultime settimane a seguito del rilascio delle varie release beta.

  • CENTRO DI CONTROLLO: Cambierà in primo luogo il design – adesso più modulare – e potrà esser personalizzabile dal menù Impostazioni.
  • MULTITASKING: L’obiettivo di Apple è eloquentissimo: aumentare la produttività degli iPhone. Si potrà a tale stregua eseguire due applicazioni in contemporanea, trascinando una applicazione dalla rinnovata Dock così da utilizzare due programmi diversi nello stesso momento.
  • FILE: Si tratta dell’implementazione più attesa ed applaudita. Trattasi, nello specifico, di una applicazione che farà da <<contenitore>> ai files caricati in locale e in cloud (iCloud Drive e servizi di terze parti, come Google Drive e DropBox), che potranno esser cercati, organizzati e scambiati.
  • DRAG AND DROP: Affine con l’imperativo categorico di migliorare la produttività, iOS 11 permetterà di trascinare testi, immagini e file da un’app all’altra, risparmiando tempo ed evitando inutili selezioni degli elementi.
  • APP STORE: Cambia nel suo design, ancor più minimale e quasi a mo’ di magazine, nel tentativo di offrire una fruizione delle app più immediata. Apple metterà in primo piano tutti i programmi più consigliati.
  • MODALITA’ GUIDA: Non usare il cellulare alla guida. Da questo obiettivo nasce una specifica modalità che permetterà, se attivata, di impedire la ricezione delle notifiche quando siamo al volante. Una sorta di <<pausa>>, che si attiverà peraltro automaticamente ogni qualvolta l’iPhone verrà connesso al Bluetooth di una autovettura.
  • SCANNER DOCUMENTI: L’app Note si arricchisce di uno scanner integrato, che permetterà per l’appunto di scansionare doc singoli o multiplici.
  • MAPPE AL COPERTO: Le mappe di Apple saranno impreziositi da alcuni luoghi principali  (aeroporti, centri commerciali, ad esempio) cui è possibile muoversi anche al chiuso.
  • FOTOCAMERA: iOS 11 porterà in dote novità all’app fotocamera: ci sarà la modalità ritratto con stabilizzazione ottica dell’immagine, aggiornamento alle live photos, effetti come loop e rimbalzo, esposizione lunga, HDR e, soprattutto, una tecnologia denominata <<HEIF>> (High Efficiency Image File Format) che ridurrà le dimensioni di ogni foto.
  • SIRI MIGLIORATO E RIVISITAZIONE DEL DESIGN DELL’APP MESSAGGI