Internet of Things

Internet of Things: la pianta ha sete? riuscirà ad avvisarti… ecco come!

Come vi diciamo spesso, ultimamente la tecnologia sta facendo passi da gigante… Nel seguente articolo di oggi, andremo a parlarvi di un qualcosa che fino a qualche anno fa sembrava impossibile…fare…

Entrando più nello specifico, una ragazza di 26 anni, chiamata esattamente Jessica Rosati, è riuscita con il passare dei mesi a mettere su una nuova e innovativa applicazione dell’Internet delle cose che, stando a quel poco che abbiamo capito, potrebbe consentire, tanto per fare un piccolo esempio, alle piante di comunicare con un qualsiasi annaffiatoio quando è arrivato il momento di farle una bella doccia sana.

Tra le altre cose, per aver inventando un’applicazione del genere, la ragazza del Politecnico situato a Bari ha ricevuto il premio Ibm PhD fellowship Award.

Un’applicazione che cambierà tante cose!

Grazie alla nuova applicazione le piante potranno comunicare senza troppi problemi all’annaffiatoio quando è giunto il momento di versare l’acqua. Tutti gli oggetti, secondo la studentesca, possono acquisire un ruolo molto ma molto più importante grazie ad un collegamento alla rete… Il futuro sarà questo, l’informatica si evolverà incredibilmente… E’ Internet of Things, l’ Internet delle cose che cambierà il mondo…

Per ora è tutto quello che sappiamo a riguardo… Non abbiamo informazioni sul rilasciato dell’app… Vi terremo aggiornati… Nel frattempo siamo curiosi di sapere cosa ne pensate!