Da quando è stato inventato internet, questo è stato sempre sotto il controllo degli Stati Uniti d’America. Nello specifico era l’Icann a gestire tutti i domini in giro per il web, ossia un ente no profit la cui sigla sta per Internet Corporation for Assigned Names and Numbers. Fino ad ora questo ente era sotto il controllo del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti, ma adesso la situazione cambierà

Gli Stati Uniti d’America hanno infatti ceduto il controllo della rete all’Icann liberandolo dal loro controllo, e adesso sarà una commissione di 16 membri a gestire internet nel prossimo futuro. Questa commissione vedrà anche l’ausilio di altre organizzazioni internazionali al fine di tutelare gli interessi delle altre nazioni per quanto riguarda il web. E’ dal 2005 che era nell’aria questo passaggio, e finalmente il tutto è stato ultimato, segnando una importante pagina della storia della tecnologia.

Tuttavia dei politici degli USA non sono affatto d’accordo con questo passaggio di internet, ed hanno accusato il presidente Barack Obama di aver fatto qualcosa di irresponsabile mettendo a rischio la libertà sulla rete. E’ stata tra l’altro presentata una ingiunzione in opposizione a questa richiesta. Ma secondo Hilary Clinton è stata fatta la cosa giusta: la rete non deve appartenere a nessuno Stato.

via

CONDIVIDI