Il social network di Mark Zuckerberg, pubblicherà gli articoli delle maggiori testate giornalistiche del mondo, direttamente sulla sua piattaforma e gli utenti potranno accedervi senza uscire dalla propria bacheca.

Facebook lancia Instant Articles sulla sua applicazione per iPhone: dopo le indiscrezioni del Wall Street Journal,il social network ha trovato l’accordo con il  New York Times, National Geographic, BuzzFeed, NBC, The Atlantic, The Guardian, BBC News, Spiegel e Bild. Un’ intesa che garantisce al social una funzione molto interessante per mantenere o addirittura aumentare i propri utenti, e in cambio per gli editori è garanzia di visibilità e una grande porzione di ricavi pubblicitari.

screen-shot-2015-05-08-at-12-19-19-am

Come funzionerà Instant Articles? Lo scrive direttamente Facebook annunciando la novità: permetterà di caricare le news (con contenuti interattivi, foto, video, mappe etc…) 10 volte più rapidamente rispetto allo standard attuale degli articoli cui si accede normalmente dagli smartphone, mentre le testate potranno tracciare dati e traffico sui loro contenuti attraverso strumenti di analisi come comScore e altri. Chris Cox, chief product di Facebook, precisa che le 10 testate che per ora hanno stretto l’accordo “manterranno il pieno controllo dei contenuti pubblicati e dei loro modelli di business”. Gli editori inoltre, potranno sia delegare a Facebook la vendita di inserzioni, sia vendere direttamente pubblicità e inserirla nei loro articoli, mantenendo così interamente i ricavi che ne derivano. Il social network quindi, manterrà comunque una fetta degli introiti.

Un portavoce di Facebook dichiara : “Stiamo iniziando con solo pochi editori mentre scopriamo di più su come le persone interagiscono con questi articoli. Abbiamo in programma di lavorare a stretto contatto con i nostri partner editoriali per raccogliere feedback e apportare miglioramenti con l’obiettivo di utilizzarli con ulteriori editori di tutto il mondo nei prossimi mesi”

CONDIVIDI
Articolo precedenteFitbit e Strava uniscono le forze per aiutare gli atleti a raggiungere prestazioni migliori
Prossimo articoloSkype Translator: è arrivata la traduzione in tempo reale