Instagram ha introdotto una funzione di notifica per avvisare i propri utenti se qualcuno salva degli screenshot mentre naviga sulle “Stories” della piattaforma.

La nuova funzione del social network delle foto ricalca il modello delle misure già adottate dal rivale Snapchat. Tuttavia, le notifiche di Instagram in oggetto sono abilitate solamente per le foto pubblicate nella sezione “Stories”, mentre non c’è alcun avviso per gli screenshot scattati nel  profilo personale di un utente.

Il perché di tale differenza è semplice: le foto caricate nella sezione “Stories” rimangono pubbliche solo per le ventiquattr’ore successive alla loro condivisione. Una volta superato il lasso di tempo consentito, esse scompaiono. Ecco svelato il motivo per cui il social di proprietà di Facebook ha deciso di introdurre l’avviso: in questo modo i “furbetti” che proveranno a salvare un’immagine “a tempo” per reinserirla sul web in pianta stabile verranno scoperti, dato che l’autore del post riceverà una notifica che li avvertirà del tentativo di “appropriazione” dell’immagine stessa.

Gli “spioni”, dunque, sono avvisati: se cercheranno di immortalare le foto temporanee di Snapchat o di “Stories”, le “vittime” ne verranno subito informate, in entrambe le piattaforme.

La novità non è certamente passata inosservata al popolo del web; numerosi sono gli utenti che, difatti, hanno espresso preoccupazione in merito alla nuova funzione arrivando a “minacciare” di eliminare i propri account dai due social network.

CONDIVIDI
Articolo precedenteApple: in testing decine di prototipi iPhone
Prossimo articoloEccovi le migliori offerte stampanti portatili presenti su Amazon