Vi avevamo parlato di Candy Crush Soda Saga a proposito dell’avvento di un nuovo gioco appartenente all’universo dell’ormai celebre e collaudato Candy Crush Saga della King.com Limited, precisando che gli appassionati italiani della “zuccherosa” epopea avrebbero dovuto attendere che l’app – inizialmente rilasciata per Android limitatamente ad un ristretto numero di territori – fosse disponibile nel loro paese. In realtà il prodotto non è ancora stato rilasciato ufficialmente a livello mondiale, ma finalmente ieri – dopo tre giorni di attesa nei quali agli utenti della vecchia applicazione veniva notificata questa imminente anteprima – è sbarcato anche da noi in modalità soft launch il tanto atteso sequel del puzzle game più popolare e inflazionato della storia.

Al momento Candy Crush Soda Saga è disponibile unicamente sulla piattaforma di Facebook: se infatti eseguite il gioco classico, potete subito notare sulla destra del “tabellone” il volto di Kimmy, una bambina con un fiocco rosso posizionata sul lato opposto a quello del gufo Odis di Sognolandia (uno spin-off della saga). Kimmy è la protagonista di quest’avventura ed il suo obiettivo è ritrovare Tiffi!

Cliccando sul suo volto, apparirà un invito a provare la nuova applicazione, per avviare la quale basterà selezionare il tasto “OK”.

Oppure potete anche cliccare direttamente sul pulsante “Gioca ora” del pannello che pubblicizza i giochi King, situato al di sotto del tabellone stesso, qualora in quel momento vi compaia proprio questo tra i tanti disponibili.

Candy Crush Soda Saga, che si sviluppa secondo tre diverse modalità di gioco (Soda, Glassa e Miele), consiste principalmente nel far scoppiare – sempre attraverso gli abbinamenti di colore – delle lattine contenenti soda che ogni tanto compaiono tra le consuete caramelle, in modo da sprigionare e diffondere nel riquadro tutto il liquido fino a farlo salire possibilmente in cima.

In questo ambiente, a differenza di quanto avveniva nella precedente versione, le nuove caramelle che di volta in volta prendono il posto di quelle che si dissolvono grazie alle combinazioni non arrivano dall’alto bensì affiorano dal fondo, in linea con l’idea di base della soda che il giocatore ha il compito di far gradualmente salire al top.

Ma gli obiettivi di Candy Crush Soda Saga non si limitano a far esplodere le bottiglie della nota bevanda gassata; talvolta può capitare di dover scovare e liberare gli orsetti gustosi imprigionati nel ghiaccio, il quale andrà infranto attraverso le solite combinazioni di caramelle. Oppure può capitare di dover far risalire al di sopra di una determinata barretta di caramelle allineate gli orsetti che galleggiano nella soda.

Un’importante novità introdotta in termini di strategia è rappresentata da una combinazione inedita che consiste nel disporre quattro caramelle dello stesso colore in modo da formare un quadrato (prima era possibile soltanto allinearle orizzontalmente o verticalmente):

L’opzione avrà il risultato di creare dal nulla uno dei famosi pesciolini che nella versione classica avevano il compito di andare a disfarsi delle gelatine che il giocatore non era riuscito ad eliminare, e che qui possiedono invece l’incarico – quando non si risolvano in semplice punteggio – di andare a colpire caramelle decisive ai fini della progressione oppure di fabbricare le bottiglie di soda anch’esse fondamentali per avanzare all’interno dei livelli.

La grafica dell’app risulta più luminosa e sinuosa ed appare decisamente frizzante con le sue bollicine di soda spesso protagoniste delle svariate manovre tattiche, e pronte a divampare in tutta la loro effervescenza in ogni direzione non appena le bottiglie vengono fatte scoppiare. La musica ha un tono meno cadenzato e imponente ma più soft e pindarico.