Iliad Italia. Perché tutti aspettano Iliad?

Iliad Italia. Perché tutti aspettano Iliad?

L’attesa è grande per l’ arrivo di Iliad. Ma per il momento tutti dobbiamo aspettare qualche annuncio ufficiale dai vertici della compagnia. La data ufficiale ancora non c’è. A questo punto ogni momento potrebbe essere quello giusto.

Benedetto Levi, giovane AD di Iliad Italia, nelle scorse ore ha ribadito al settimanale Panorama che la telco low cost esordirà entro l’estate. Una definizione generica, che non rivela troppo anche – probabilmente – per prendere in contropiede la concorrenza di TIM, Vodafone e Wind Tre.

Sono in molti a pensare che Iliad alla fine esordirà appena dopo i canvass delle principali compagnie telefoniche. Gli appuntamenti stagionali, durante i quali gli operatori rivelano alla rete vendita le nuove offerte. Se così fosse, Iliad avrebbe tutto il tempo di lanciare le proprie tariffe esplosive, impedendo ai competitor di prendere contromosse in tempi troppo brevi.

Già da mesi i big della telefonia si stanno preparando alla nuova rivoluzione low cost dei francesi. Vodafone ha già nel cassetto un nuovo brand, VEI, che tirerà fuori subito dopo il lancio della creatura di Xavier Niel. Tariffe all inclusive, con minuti e giga illimitati, a pochi euro, per frenare l’ipotetica e probabile emorragia di clienti pronti a migrare verso Iliad Italia.

L’attesa per il lancio di Iliad

Ciò che più stupisce però, in questa fase di stallo “informativo” è la grande attesa che sul web si sta sviluppando attorno a Iliad. Un hype senza precedenti, considerando il fatto che al momento, in realtà, Iliad non ha scoperto praticamente nessuna carta. Si è parlato tanto della super tariffa a 1,99 euro con tutto illimitato. Ma per il momento restano solamente rumors. Voci di corridoio che però hanno già creato schiere di potenziali acquirenti, che già si dicono fan del nuovo operatore mobile. In rete, la principale e più nutrita community, è quella di 4fan.it che raccoglie quotidianamente tutte le informazioni e le indiscrezioni sul nuovo quarto operatore.

Oltre le news quotidiane, 4fan.it come detto è un vero e proprio fan club italiano di Xavier Niel. Quasi 2000 persone registrate al Gruppo Facebook che commentano ogni giorno e inviano messaggi di speranza per le nuove tariffe che introdurrà Iliad Mobile. Una nutrita platea di potenziali clienti di un gestore che ancora nemmeno esiste. E c’ è anche un canale Telegram interamente dedicato. È un dato molto interessante, che ci dà la cifra di quale sia oggi la percezione della clientela italiana rispetto ai nostri operatori di telefonia.

L’ Italia ha bisogno di chiarezza, trasparenza e onestà. E non è solo un motivetto che si respira in politica, evidentemente.

Un sentimento così forte che i consumatori si dichiarano già pronti a buttarsi nelle braccia di quello che i giornalisti di Panorama hanno definito pochi giorni fa “il quarto in comodo”. Una fuga, per ora alla cieca, dai gestori che evidentemente, in questi anni, hanno tirato troppo la corda, non tanto sul fronte dei prezzi (che sono effettivamente scesi) quanto sul fattore trasparenza.

Tariffe e rinnovi ogni 4 settimane, costi nascosti, asterischi in ogni dove. Cose che, a detta dello stesso Benedetto Levi (AD di Iliad Italia) sarebbero impensabili all’estero. E tra un Ti Ho Cercato a pagamento ed una Segreteria pre-attivata che costa qualche spiccio ogni mese, gli italiani hanno iniziato a vivere con forte antipatia il rapporto con i grandi player.

Insomma, Tim, Vodafone e la nuova mega compagnia Wind Tre, hanno molto da temere. E potrebbe non essere il prezzo la vera killer application di Iliad ma il sempre troppo sottovalutato fattore simpatia.

L’idea di una compagnia telefonica, chiara e friendly, come si dice oggi, rispetto alla propria clientela. E per diventare questo, non serve partorire nuove tariffe ogni settimana. È un sufficiente un codice di condotta e una filosofia aziendale, davvero più vicine ai bisogni dei consumatori italiani.

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: