Dopo essere stato introdotto per primo da Apple nel suoi iPhone 5S, Samsung ha seguito il passo introducendo il lettore di impronte digitali nel suo Galaxy S5 all’inizio del 2014. Lettore che, a differenza di quello Apple, utilizzava una base magnetica per il suo funzionamento. Da allora, ha dotato molti altri dei suoi dispositivi di uno scanner di impronte digitali, tra cui abbiamo: il Galaxy Mini S5, Galaxy Alpha, Galaxy Tab S, Galaxy Note 4 e Galaxy Note Edge.

Tramite fonti molto credibili, Samsung  sarebbe in procinto di abbandonare il sensore di impronte digitali a base magnetica, per un sensore touch-based per introdurlo nel suo prossimo dispositivo Galaxy S6. Il sensore funziona nello stesso modo come sull’iPhone 5S / 6/6 Plus, il che significa che sarà in grado di registrare un’intera impronta digitale, a differenza del sensore basato sul magnete che registrava solo in parte una impronta digitale.

Il nuovo sensore touch-based è integrato nel pulsante che Samsung inserisce nei suoi dispositivi, quello centrale fisico, rendendo tale tasto leggermente più grande rispetto a quello visto ultimamente sul Galaxy S5 e sul Galaxy Note 4. Con il nuovo sensore touch-based, non ci sarà più bisogno di passare il dito sul sensore, basterà solo poggiarlo sul tasto Home, in qualsiasi angolo e poi sollevarlo, e il gioco è fatto.

Le funzioni che tale sensore dovrebbe portare non sono certo innovative, sul Galaxy S6 saremo in grado di fare:

  • Fingerprint Unlock: verifica l’identità dell’utente e sbloccare il dispositivo.
  • Web sign-in: consentire agli utenti di accedere a siti web con le impronte digitali.
  • Verifica Account Samsung: verifica l’identità dell’utente per l’acquisto di contenuti in servizi Samsung.
  • Modalità privata: non è specificamente una caratteristica delle impronte digitale, ma permette all’utente di scegliere le impronte digitali come un metodo di sblocco.
  • Pagare con PayPal: Consente agli utenti di effettuare pagamenti rapidi e sicuri attraverso il proprio account PayPal utilizzando le impronte digitali registrate.

Beh, questo è tutto ciò siamo che saremo in grado di fare sul Galaxy S6, ma non è escluso che Samsung tiri fuori qualche altra cosa all’ultimo momento. Non ci resta che attendere.