Il nuovo iPhone X sarà soltanto leggermente meno caro del modello attuale

Il nuovo iPhone X sarà soltanto leggermente meno caro del modello attuale

Il quadro attorno al nuovo iPhone X sta gradatamente componendosi e non è un mistero che Apple, contestualmente ai fisiologici miglioramenti apportati sul modello in commercio, cercherà di abbassare anche e soprattutto l’esagerato prezzo di listino necessario per l’acquisto. Le fonti in merito sono ormai molteplici a tal punto che analisti asiatici citano addetti ai lavori e fonti della supply chain a conferma delle strategie in serbo dal gigante di Cupertino per il lancio del suo rinnovato smartphone caratterizzato da display OLED.

L’uovo di colombo di Apple sarà da ricercare nell’ufficializzazione non di uno, bensì due iPhone X in versione 2018, differenziati da dimensioni e, sulla falsariga dell’attuale dualismo con la versione Plus, dal prezzo di listino al pubblico. Secondo le ultime voci, il nuovo iPhone X (ossia il modello pronto a succedere all’attuale terminale) costerà cento dollari in meno, mentre il prezzo lasciato vacante sarà subito ricoperto dalla variante Plus (o qualsiasi altro appellativo commerciale) dotata di display da 6.5 pollici.

Chi vorrà risparmiare dovrà ripiegare su iPhone SE 2 – anche qui, si tratta di nomi tutt’altro che definitivi – nello specifico il modello caratterizzato da un più tradizionale display LCD, necessario per contenere i costi (unitamente all’assenza della tecnologia di riconoscimento del volto Face ID): a detta degli analisti asiatici, il listino del nuovo iPhone ammonterà a 799 dollari nella versione più rifinita (probabilmente caratterizzata da 128 gigabyte di spazio di archiviazione nativo) e 699 dollari per quella “base”.

Una proposta per ogni fascia di prezzo, insomma, anche se resta da capire quale sarà il futuro degli attuali iPhone 8 e 8 Plus, che in linea teorica dovrebbero esser mantenuti sul mercato a prezzi di listino inferiori.

Il rapporto continua infine con una menzione particolare al display OLED. Samsung, fornitore ufficiale dei pannelli ad Apple, ha già apparentemente iniziato la produzione degli schermi e questo farebbe presumere ad una intenzione della società californiana di coprire al meglio la disponibilità del nuovo iPhone X da 5.8 pollici, la cui domanda potrebbe esser più sostenuta rispetto allo scorso anno complice per l’appunto il prezzo di listino inferiore.

FONTE: PhoneArena