Nokia Lumia 630

Il Nokia Lumia 630 è uno dei prossimi smartphone che verranno lanciati da Nokia ad un prezzo relativamente basso, circa 160$ per la versione normale ed appena 10 $ in più per la versione dual SIM. Sembra però che Nokia, per mantenere questo prezzo, abbia dovuto non includere alcuni sensori  come appunto la mancanza del sensore di prossimità e il sensore di luce ambientale. Il primo è utilizzato per rilevare oggetti nelle immediate vicinanze, come ad esempio il volto durante una chiamata, mentre l’altro si occupa di gestire il controllo in automatico della luminosità.

A titolo di confronto, il predecessore del Nokia Lumia 630, ovvero il Lumia 620, è dotato di un sensore di luce ambientale, un accelerometro, un magnetometro e un sensore di prossimità, mentre nelle caratteristiche del 630 troviamo solo un accelerometro. Anche il molto conveniente Nokia Lumia 520, che è tra i dispositivi di maggior successo del produttore finlandese, viene fornito con sensori di luce e prossimità ambientale.

Senza dubbio, la mancanza di questi sensori ha permesso a Nokia di ridurre notevolmente i costi, ma l’azienda è comunque riuscita a emulare le funzionalità del sensore di prossimità. Sembra che il touchscreen capacitivo sul display si spenga quando rileva un oggetto di grandi dimensioni nella sua parte superiore, impedendo così di chiudere una chiamata toccando il display con una guancia o con un orecchi al momento che si risponde. Certo il sensore avrebbe gestito meglio questa criticità, speriamo solo che il nuovo metodo di Nokia funzioni egregiamente. Staremo a vedere!

Nokia Lumia 630