Apre ufficialmente i battenti il Maker Faire e Roma è pronta a far la voce grossa – per il quarto anno di fila – in tema di innovazione tecnologica. Il successo raggranellato nelle precedenti edizioni fa ritrattare in positivo le aspettative generali: l’obiettivo stagionale è superare le 100.000 unità registrate durante la scorsa e fruttuosa kermesse. La location è suggestiva (Fiera di Roma, con i suoi 55 mila metri quadrati di superficie espositiva) e gli ingredienti per una buona riuscita sembrano esserci tutti, tra nomi illustri e piccole realtà pronte a tener banco ed animare l’evento. Tra i progetti più gettonati spicca Joule, svelato lo scorso settembre a IDF 2016 e riproposto in grande stile durante il corso della giornata di apertura del Maker Faire.

Trattasi letteralmente di un SoM (system-on-a-module), che condensa in uno spazio risicatissimo CPU, RAM, eMMC e connettività di rete Wi-Fi ac e Bluetooth 4.1. La tematica è quella dell’Internet of Things, e Joule è pronto a garantire prestazioni elevate, limitare i consumi ed offrire per converso svariate possibilità di impiego, al fine di agevolare il lavoro di sviluppatori IoT, nel tentativo di dar linfa a start-up ed imprese nella realizzazione e nella commercializzazione di dispositivi IoT, droni, robot, smart devices indossabili.

Joule utilizza i processori Atom Broxton, è in grado di supportare la registrazione di filmati a risoluzione 4K e, soprattutto, fa leva sull’integrazione con il sistema di videocamere Intel RealSense per tracciare i movimenti. Troviamo due versioni, delle quali una dotata di 3 gigabyte di memoria RAM e 8 gigabyte di spazio eMMC e l’altra con 4 gigabyte di memoria RAM e 16GB di storage. A livello software viene garantito il supporto a Linux come sistema operativo di default, sebbene è possibile utilizzare anche Windows 10 IoT Core e Ubuntu Core (Snappy). Il kit base avrà un prezzo di circa 370 dollari, cifra che assumerà connotati ben più superiori in ossequio alla necessaria aggiunta delle altre componenti per la realizzazione dei vari progetti.

via



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: