Debutto iPhone 5SE

Il debutto iPhone 5SE sul mercato potrebbe fruttare ad Apple un utile netto di 1,5 miliardi di dollari nei primi dodici mesi di commercializzazione. Parole e musica dell’analista di USB, Steve Milunovich, che in queste ore ha dispensato una puntigliosa bozza relativa al possibile successo – ed al correlato guadagno di Apple – raggranellato dal nuovo iPhone da 4 pollici, mero revival in <<quel>> di Cupertino a seguito dei sempre più in auge phablet dotati di dimensioni generose ed abbondanti.

iPhone 5SE verrà presentato da Tim Cook e soci durante l’ormai acclarato (seppur non ancora ufficiale) evento stampa del prossimo 15 marzo, in concomitanza con iPad Air 3, la settima generazione del tablet di Apple. L’inedito debutto sul mercato dei dispositivi in questione sarebbe segnato tre giorni più tardi alla loro comparsa all’interno del keynote, dando così il via alla commercializzazione ufficiale. Relativamente all’iPhone da pollici, Milunovich prevede possano esser 30 milioni le unità smerciate durante i suoi primi dodici mesi di vita, due terzi rispetto allo score registrato dagli attuali (e datati) iPhone 5S e 5C nell’anno fiscale 2015 e 8,4 milioni in più se proiettiamo il rendimento dei vecchi <<melafonini>> da 4 pollici all’anno in corso.

Il debutto iPhone 5SE sul mercato ad un prezzo medio di vendita di 600 dollari potrebbe altresì cannibalizzare, seppur in minor quota (5 milioni), il commercio di iPhone 6, generando un consequenziale incremento di fatturato di 7 – 8 milioni di dollari. In soldoni, la mossa di Apple potrebbe fruttare – con un tax rate del 25% – un utile netto di quasi 1,5 miliardi di dollari, ed è per questo che il debutto iPhone 5SE è considerato importante da Milunovich per le strategie future del produttore californiano. Dietro ai quattro pollici non vi sarebbe dunque un mero fattore nostalgico od una ennesima apertura verso gli amanti della compattezza e portabilità, bensì un modo per incrementare il margine di vendite, molto più di quanto gli attuali iPhone 5S e 5C siano in grado di assicurare per questo 2016.

Le previsioni dell’analista di USB sembrano esser plausibili, sebbene trattasi di stime ed in quanto tali possono esser sensibili a qualsivoglia evenienza. Il resto ce lo racconterà Apple con il debutto iPhone 5SE e iPad Air 3 sul mercato, in attesa di capire se effettivamente i nuovi dispositivi riusciranno a far breccia sul cuore dei consumatori. Specie per il tablet di Apple, chiamato a risollevare un settore in forte contrazione.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteThe Mesh è l’app della settimana, gratuito su App Store
Prossimo articoloScoperti i primi bug relativi al multiaccount di Instagram