gear-live-teardown

Il Primo smartwatch Samsung con a bordo Android Wear, il Gear Live, è andato sotto i ferri del mestiere degli esperti di ifixit che l’hanno messo a nudo scoprendo un interessante chip.

In termini di praticità di eventuali interventi di riparazione/manutenzione, il Gear Live ha ottenuto un punteggio favorevole di 8 punti su 10: il case si apre facilmente nonostante sia presente una certificazione di impermeabilità; l’accesso alla batteria è molto agevole e l’eventuale operazione di sostituzione risulta alquanto semplificata; un unico neo potrebbe risiedere nel fatto che il vetro sia incollato al display, fattore che – sebbene ormai comune a tutti i dispositivi mobili – renderebbe la sostituzione (in caso di rottura) una pratica piuttosto costosa.

Un precedente “teardown” eseguito da AnandTech aveva rivelato la presenza di un processore Snapdragon 400, ma ciò che invece è emerso dal “teardown” di ifixit è l’apparente presenza di un chip wi-fi, qualcosa che lo SmartWatch non dovrebbe possedere dal momento che non è previsto debba connettersi autonomamente a Internet; potremmo tuttavia considerarlo indicativo del fatto che il Gear Live è in fase di sviluppo e si presume faccia la sua apparizione ufficiale a breve, possibilmente con la connessione Wi-Fi.

[button_link size=”medium” src=”https://www.ifixit.com/Teardown/Samsung+Gear+Live+Teardown/27038?utm_medium=email&utm_campaign=Samsung+Gear+Live+and+LG+G+Watch+Teardowns&utm_content=Samsung+Gear+Live+and+LG+G+Watch+Teardowns+CID_053341a1f7e389a8c78881fc557d4b7d&utm_source=CampaignMonitor&utm_term=Samsung%20Gear%20Live%20Teardown”]Potrete trovare ulteriori dettagli cliccando qui [/button_link]