Sony Xperia XZ e Xperia X Compact

Sony torna in sella al mercato mobile presentando ad IFA 2016 di Berlino due nuovi smartphone già abbondantemente annunciati nelle settimane precedenti: trattasi di Xperia XZ e, sopratutto, Xperia X Compact. Proposte indubbiamente diverse, giacché indirizzate ad altrettante esperienze d’utilizzo e di utenza, ma che tuttavia ben si sposano con quanto orchestrato dai principali competitors nei rispettivi settori di fascia alta e medio-alta del mercato. Simili per quanto riguarda il design – che strizza l’occhio, seppur con qualche rivisitazione, al nuovo corso targato Xperia X – i due smartphone Sony abbracciano finalmente il più recente slot reversibile USB Type-C e puntano ad affinare ulteriormente il reparto fotografico, impreziosito per l’occasione dalla presenza di uno stabilizzatore d’immagine a cinque assi.

Sony Xperia XZ può ascriversi certamente come il nuovo smartphone top di gamma del produttore nipponico. E’ dotato di display da 5.2 pollici con tecnologia Triluminos e risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel), bordi addolciti ai lati, materiali premium (lega in alluminio denominata <<Alkaleido>>) e componentistiche hardware di nuova generazione: il rimando va, su tutti, al processore Snapdragon 820 (octa-core a 64bit con frequenza di clock da 2.2GHz), affiancato alla scheda grafica Adreno 530, 3 gigabyte di memoria RAM, 32 gigabyte di spazio di archiviazione interna (espandibile tramite microSD), batteria da 2.900mAh e lettore d’impronte digitali posizionato sulla parte laterale del dispositivo (dimensioni 146 x 72 x 8.1 mm e peso di 161 grammi).

Interessante è il comparto multimediale, che promette ulteriori migliorie rispetto al lavoro orchestrato lo scorso anno sulla gamma Xperia Z5: entrambi i due smartphone presentati ad IFA 2016 mettono in mostra una fotocamera principale da 23 megapixel (apertura focale f/2.0) affiancata dalla la tecnologia denominata <<Triple Imaging Sensing Techonology>>, in grado di offrire autofocus laser, autofocus phase detecion e bilanciamento automatico della temperatura del bianco; passi in avanti anche per quel che concerne la registrazione video, in ossequio alla presenza dello stabilizzatore d’immagine a cinque assi, mentre da un punto di vista software troviamo Android Marshmallow in versione 6.0.1. Sony Xperia XZ sarà disponibile sul mercato a partire dal mese di ottobre: prezzi di listino a 699 euro.

Specifiche ritoccate verso il basso per quel che riguarda invece Xperia X Compact, nello specifico la variante compatta (129 x 65 x 8.5 mm per un peso di 135 grammi) pronta a rimpiazzare l’attuale Z5 Compact. Intatte pertanto le peculiarità salienti in termini estetici (ingombro ridotto e maneggevolezza), così come il display da 4.6 pollici fermo ancora alla risoluzione HD. Da un punto di vista squisitamente hardware nessuna novità rispetto a quanto chiacchierato nelle scorse settimane: lo smartphone sarà infatti animato dal processore Snapdragon 650 (exa-core a 64bit con frequenza operativa da 1.8GHz), in coppia con 3 gigabyte di memoria RAM, 32 gigabyte di storage interno (espandibile), batteria da 2.700mAh e lettore d’impronte digitali posizionato lateralmente. Il comparto multimediale è costruito a ricalco con quello di Xperia XZ, così come del resto il software. Sony Xperia X Compact debutterà sul mercato già durante la prossima settimana a prezzi di listino da 449 euro.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteGioca gratis a Muhammad Ali: Puzzle King su PC e mobile tramite Poki
Prossimo articoloIFA 2016: Alcatel Mobile presenta il visore VR Vision e la Alcatel 360 Camera