Lenovo Yoga Tab 3 Plus

Lenovo è stata indiscussa protagonista dell’evento di Berlino relativo ad IFA 2016, all’interno del quale ha avuto modo di mettere in primo piano i suoi nuovi prodotti dedicati al mercato dei convertibili Android e Windows ed al settore puramente destinato alla multimedialità, attraverso la sua ultima proposta siglata Lenovo Yoga Tab 3 Plus.
Yoga 3 Plus è stato anticipato qualche giorni addietro, ed è una tavoletta basata su sistemi Android che ha mostrato le sue doti nel palcoscenico dell’IFA. In sostanza, tutte le indiscrezioni di questi giorni hanno trovato ragion d’essere in merito soprattutto al comparto multimediale ed alla possibilità di avere un device dalle straordinarie capacità visive che si concretizzano in un display sì da appena 10.1 pollici ma con risoluzione straordinaria QHD, perfetta quindi per la visione di contenuti multimediali. Completano il profilo anche uno Snapdragon 652, 3 GB di RAM e 32 GB di storage interno per l’archiviazione dati. La scheda tecnica del prodotto completa è la seguente:

  • Display: 10.1 pollici QHD
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 652 con GPU Adreno 510
  • Memoria RAM: 3 GB
  • Memoria ROM: 32 GB di storage espandibile via microSD
  • Fotocamera principale: 13 MP
  • Fotocamera anteriore: 5 MP
  • Batteria: 9300 mAh
  • Quattro speaker frontali prodotti da JBL con supporto a Dolby ATMOS
  • Sistema operativo: Android 6.0 Marshmallow

Lenovo Yoga Tab 3 Plus IFA 2016

Il design è quello già visto per altri prodotti della stesa categoria Lenovo, ovvero con supporto integrato kickstand sul bordo che consente un facile posizionamento verticale/orizzontale che permette, anche, si appenderlo. Plastica, pelle e metallo i materiali caratteristici, i quali offrono moderata resistenza alla polvere ed ai fluidi secondo gli standard stabiliti dalla norma IP52. Ignoti, per il momento, i prezzi.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIFA 2016: svelato il prezzo di Samsung Gear S3
Prossimo articoloIFA 2016: Lenovo presenta il P2, smartphone di fascia media dalla grande autonomia