Acer IFA 2016 nuovi notebook

Acer tiene banco ad IFA 2016 di Berlino svelando un’ampia gamma di nuovi notebook, monitor e convertibili pronti ad animare disparati segmenti di mercato. Un’offerta dunque ricca e variegata, che abbraccia altresì la sempre più in auge categoria dei Chromebook, specie dopo l’approdo del Play Store all’interno del sistema operativo Chrome OS.

L’attenzione è ad ogni modo rivolta verso Predator 21 X, il nuovo notebook per videogame impreziosito da un display curvo da 21 pollici di tipo IPS a risoluzione 2560 x 1080 pixel. Un prodotto indubbiamente di fascia alta e, conseguente, completo e contornato da una scheda tecnica di rilievo. Il rimando va infatti alla tecnologia eye-tracking Tobii – riconoscimento oculare integrato ai giochi, con la possibilità dunque di sfruttare l’implementazione per mirare i nemici, identificarli o nascondersi – ma anche alle due schede grafiche NVIDIA GeForce GTX 1080 con SLI. La potenza è dunque in abbondanza, sorretta anche dai processori Intel Core di settima generazione, un’architettura di raffreddamento avanzata con 5 ventole (3 delle quali sono AeroBlade, per estrarre il calore in eccesso garantendo conseguentemente prestazioni di rilievo durante le sessioni di gioco intense) e da accorgimenti al comparto multimediale: SoundPound 4.2+ (4 altoparlanti e 2 subwoofer), audio a 3 vie e Dolby audio. Predator 21 X è altresì dotato di tastiera meccanica full-size dotata di switch Cherry MX, con retroilluminazione RGB personalizzabile per ogni singolo tasto.

Acer punta a stuzzicare i videogiocatori presentando ad IFA 2016, oltre al nuovo notebook Predator, anche tre nuovi monitor indirizzati al detto segmento. Ciascuno di questi è dotato di tecnologia oculare eye-tracking Tobii, supporto NVIDIA G- Sync e velocità di refresh elevate. Diverse le configurazioni possibili, da 24 e 27 pollici Full HD fino a 27 pollici WQHD; prezzi da 799 a 899 euro.

Sul palcoscenico di IFA 2016 arriva anche l’aggiornamento delle schede grafiche per i notebook Predator serie 15 e 17, che supportano adesso la nuovissima architettura NVIDIA Pascal e, dunque, sono perfettamente compatibili con il fermentato settore della realtà virtuale. Il listino dei nuovi notebook oscillerà tra i 1799 e i 1899 euro.

Acer continua ad attenzionare la categoria notebook presentando ad IFA 2016 i nuovi prodotti della gamma Swift. Leggeri, compatti e ultrasottili sono le peculiarità cardine, accoppiati da componentistiche variamente congegnate. Swift 7 mira ad ingolosire gli utenti per via della sua autonomia (9 ore a detta di Acer): è dotato da display da 13.3 pollici Full HD, processore Intel Core i5 di settima generazione, dalla veloce unità SSD da 256 GB e dalla memoria fino a 8 GB. Non trascurabile la recente tecnologia wireless (2×2 802.11ac con MU-MIMO), così come i due connettori USB Type C e webcam HD. Swift 5 è invece un notebook da 14 pollici costruito a ricalco in un dispositivo dalle dimensioni di un 13 pollici: ottima pertanto la costruzione e ottimizzazione degli spazi, mentre lato tecnico spiccano processori Intel Core di settima generazione, assieme ai veloci dischi SSD (256 o 512 SATA o PCIe), fino a 8 GB di memoria, uno slot USB Type C, la più recente tecnologia wireless, display touch e lettore d’impronte digitali. Chiude il quadro Swift 3, dotato di analoghe dimensioni ma con processori Intel Core di sesta generazione. E per la fascia più bassa Acer ha presentato Swift 1, dotato di display HD da 14 pollici, processori Intel Pentium o Celeron, 4 GB di memoria e 32, 64 o 128 GB di storage eMMC. Un prodotto quest’ultimo più votato per gli studenti.

Ancora infornata di nuovi notebook Acer ad IFA 2016, grazie ai convertibili con Windows 10 della gamma Spin. L’elemento distintivo è la particolare cerniera, che li rende perfettamente compatibili ad un utilizzo notebook, tablet e visualizzazione. Spin 7 è il top di gamma: spesso appena 10,98 mm e con un peso di soli 1,2 kg, la sua scocca unibody in alluminio da 13 pollici mette in rilievo un display touchscreen da 14 pollici FHD IPS protetto da Corning Gorilla Glass e cornice estremamente sottile. Lato hardware non v’è nessun compromesso grazie a processori Intel Core i7 di settima generazione, fino a 8 GB di memoria e veloci unità SSD da 256 GB; è altresì dotato di due porte USB 3.1 Type-C, touchpad in vetro. Spin 5 è invece il medio gamma, che prende in prestito svariate peculiarità del fratello maggiore: processori Intel Core di settima generazione, fino a 16 GB di veloce memoria DDR4 e fino a 512 GB di spazio su disco allo stato solido (SSD). Interessante anche l’autonomia, giacché Spin 5 offre fino a 10 ore di autonomia mentre ad accrescere l’esperienza lavorativa spicca l’opzionale Acer Active Pen e Windows Ink. I notebook convertibili Spin serie 3 sono infine dotati di display da 15,6 pollici HD o FHD con tecnologia IPS caratteristiche hardware comunque interessanti: processori Intel Core di sesta generazione e fino a 12 GB di veloce memoria DDR4. Da non sottovalutare il doppio supporto di archiviazione: dispongono infatti sia di un’unità a stato solido (fino a 256 GB), sia di un disco rigido (fino a 1 TB). L’autonomia dichiarata è invece di 9.5 ore.

L’ultima proposta IFA 2016 firmata Acer è invece contrassegnata dal Chromebook R13, nello specifico il primo Chromebook convertibile con un display da 13,3 pollici a risoluzione Full HD. Un nuovo notebook con ChromeOS che promette dunque fino a 12 ore di durata della batteria, mentre lato hardware troviamo un processore quad-core MediaTek M8173C CorePilot  tecnologia wireless 2×2 MIMO 802.11ac e porta USB Type C, HDMI e Bluetooth 4.0. prezzi a partire da 399 euro e disponibilità sul mercato ad ottobre.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMicrosoft: nuovo update per Surface 4 e Surface Book
Prossimo articoloSamsung amplierà i contenuti Ultra HD ed HDR attraverso i partner europei