microsoft-vr

La società Leap Motion, resasi già attiva nel comparto delle console e dei PC per lo sviluppo di tecnologie capaci di portare l’interazione virtuale a livelli ancor più apprezzabili, ha annunciato recentemente un progetto che consentirà di utilizzare la suddetta tecnologia anche all’interno dei visori VR per smartphone. Fino a questo momento, di fatto, non era possibile intervenire all’interno del contesto dei videogame mediante i cellulari, ma unicamente tramite console e Personal Computer. In virtù di un nuovo accordo e di nuove possibilità fornite dai sensori ottimizzati dal punto di vista energetico,  invece, assisteremo a un’inedita implementazione anche sui telefoni intelligenti.

Due microcamere fissate su un piccolo backplate ed integrate al bordo inferiore dei classici visori consentiranno di estendere il campo visivo a 180×180 gradi, contro gli appena 140×120 dei dispositivi desktop. Il raggio, quindi, sarà più ampio e preciso. A tal proposito l’azienda dovrà operare a stretto contatto con i produttori di soluzioni per la realtà virtuale, in modo tale da assicurare la realizzazione di un progetto in linea con le prospettive fornite da Samsung nelle ultime documentazioni di brevetto, e naturalmente in tempo per il prossimo CES di Las Vegas.
Per ottenere maggiori informazioni in merito al funzionamento dei sensori in questione vi invitiamo a visitare la pagina ufficiale del sito che, contestualmente, consente di acquistare il prodotto. Che cosa ve ne pare della realtà virtuale? Avete un visore?

VIA