Domotica

Il futuro della nostra casa è sempre più spesso “domotico”, ovvero interconnesso e rispettoso dei consumi energetici. Nonostante questa scienza sia stata teorizzata diversi decenni fa, oggi la domotica non appare come quella tecnica visionaria che vede diventare la nostra abitazione un organismo intelligente, dotato di coscienza ed in grado di pensare e di agire secondo i nostri desideri: quella rimane affascinante fantascienza. La domotica intesa in senso proprio, è una tecnica di costruzione che si basa soprattutto sulla presenza di componenti smart ad alte tecnologie, in grado di supportarci e di abbattere gli sprechi energetici, anche per merito delle inter-connessioni rese possibili dal WiFi della rete domestica.

Cos’è la domotica e quanto costa?

Cos’è la domotica, e quanto costa costruire una casa che possa fregiarsi di questa etichetta? Come già anticipato, la casa domotica ha una serie di caratteristiche fondamentali: innanzitutto l’automazione di certi aspetti, come ad esempio l’apertura e la chiusura delle tapparelle in base alla luce del sole, o l’avvio automatico degli elettrodomestici ad orari programmabili. Ma la casa domotica è anche quella che sa come risparmiare energia per abbattere i consumi in bolletta, e che sfrutta la rete Internet per consentirci di interagire con essa anche a distanza. I costi per realizzarla? Una centralina in grado di gestire la domotica della casa ha un prezzo di circa 5.000 euro, ampiamente compensato dal risparmio del 20% dei consumi.

Risparmiare senza la domotica è possibile?

I costi di una casa domotica possono anche salire di molto, in base al grado di automazione dell’abitazione, e non tutti potrebbero avere il budget necessario per poterne realizzare una. Ma risparmiare senza una casa domotica è possibile? Certamente: basta solo sapere quali elettrodomestici acquistare, preferendo quelli più moderni e a basso consumo, dotati di etichetta energetica A+++. Per esempio la lavatrice LG consente di risparmiare sui costi relativi ai consumi idrici ed elettrici, per merito della sua tecnologia “TurboWash” – “6 Motion Direct Drive”: grazie alle suddette, i cicli di lavaggio vengono conclusi prima, assicurando un risparmio di acqua e di energia ma senza inficiare sulla pulizia dei capi. Infine, la presenza del pulsante pausa-start ci consente anche di inserire nuovi capi in corso d’opera.

Domotica del futuro: una casa intelligente?

Una casa sempre più moderna, tecnologica ed intelligente: è questo l’obiettivo che muove il progresso delle case domotiche, e che sin da domani ci metterà a disposizione nuovi dispositivi in linea con le nostre attese fantascientifiche. Basti pensare ad esempio al televisore OLED che, quando spento, diventa semi-trasparente, oppure alle cucine mono-blocco con tanto di orto verticale hi-tech installato sopra i fornelli. Infine, ecco le lampadine LED gestibili a distanza tramite smartphone: una soluzione geniale per risparmiare energia in casa.

CONDIVIDI
Articolo precedenteHonor 9 ufficiale in Cina: potente, elegante ed economico
Prossimo articoloApple iPhone 8 mostrato in un mockup realizzato tramite VR