post Facebook

Sembra proprio che stiamo attraversando un periodo in cui i social network se la stanno vedendo brutta. dopo il calo di utenza su Twitter e l’investimento di 200 milioni di dollari sui dipendenti da parte del fondatore, di cui vi abbiamo parlato non molti giorni fa, anche il numero dei post Facebook sta iniziando a scendere vertiginosamente negli ultimi mesi.

Nel periodo che è andato da luglio a settembre 2015, il numero dei visitatori delle pagine del social network è stato lo stesso, ma gli utenti hanno fatto molti meno post Facebook.

L’estate scorsa infatti, circa il 59% degli utenti iscritti ha creato almeno un post ed il 50% ha aggiornato lo stato del proprio profilo; quest’anno invece le percentuali sono state rispettivamente del 37% e 34%. Il quantitativo di utenti che effettuano visite quotidiane sul sito invece ammonta a circa 975 milioni su circa un miliardo e mezzo di utenti iscritti.

Facebook ha iniziato ad ovviare a questa problema creando contenuti e promemoria che possano indurre la gente a creare post Facebook e a condividere, come ad esempio informazioni su eventi quotidiani che succedono nel mondo. Sembra quindi che ci sia una certa pigrizia e una maggiore riservatezza da parte degli utenti, che si limitano a guardare e al massimo a “droppare un like”. Ma se i post diventano pochi cosa dovranno guardare gli utenti in futuro?