Huawei Watch Android Wear 2.0

All’inizio di questo mese, la divisione tedesca di Huawei ha rivelato che l’originale Huawei Watch avrebbe iniziato a ricevere l’aggiornamento alla nuova piattaforma wearable Android Wear 2.0 entro lo spirare del mese di marzo. Un modo in più per rendere l’indossabile ancora attuale, malgrado la presentazione del modello di generazione successiva orchestrata in occasione della suggestiva cornice catalana del Mobile World Congress 2017. Ebbene, i possessori del detto smartwatch possono accogliere una ulteriore riprova: il roll-out è già partito, sebbene per errore.

La notizia arriva, nello specifico, dalle pagine del social network Google Plus, là dove un utente tedesco con al polso Huawei Watch non ha tardato ad immortalare l’approdo del nuovo sistema operativo Android Wear 2.0 e delle consequenziali novità salienti e distintive. L’aggiornamento porta infatti con sé tutta una serie di cambiamenti, tra cui il nativo Google Play e la tastiera a schermo; altre migliorie includono e fanno leva su una interfaccia utente riprogettata, condita da una ottimizzazione delle prestazioni, l’assistente vocale Google Assistant, watchfaces personalizzabili e la possibilità di effettuare pagamenti tramite la piattaforma dedicata Android Pay.

In realtà, l’aggiornamento in questione non è ancora ufficiale. O meglio, non è stato avviato a mezzo OTA. Come ribadito da alcuni siti internazionali, trattasi con ogni probabilità di un errore, giacché l’update è ancora in una preliminare fase di test ed è pertanto possibile che l’utente tedesco abbia ricevuto accidentalmente un software ancora al vaglio da parte della stessa Huawei.

L’appuntamento è insomma rimandato entro lo spirare del mese di marzo, ed a quasi due settimane non si hanno ancora comunicazioni ufficiali dal brand cinese. Tutto resta insomma confinato alla data originaria, salvo slittamenti dell’ultima ora. Non mancheremo ad ogni modo di aggiornare la notizia non appena Huawei Watch riceverà via OTA il nuovo Android Wear 2.0.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteXiaomi Mi Pad 3, in arrivo versione Pro con a bordo Windows 10
Prossimo articoloApple vuole portare su iPhone 8 a tutti i costi un sensore per il riconoscimento facciale