Mate 9

Huawei rilancia senza remora la sfida ai vertici del segmento mobile e il fresco di presentazione Mate 9 avrà il compito di guadagnare importanti fette di mercato, nel tentativo di colmare la distanza e superare Apple entro i prossimi due anni. L’azienda di Shenzhen ha persino chiamato a raccolta Porsche Design, avvinta in un rapporto di collaborazione inverato in una particolare versione dell’atteso phablet che ha segnato ufficialmente l’esordio dell’interfaccia proprietaria EMUI 5.0, strutturata secondo i paradigmi di Android Nougat 7.0. Un prodotto interessante ma destinato a restar proibitivo per molti, complice l’esagerato prezzo di listino di 1400 euro.

Huawei sta pensando tuttavia ad una strada parallela, pronta ad accontentare tutti coloro i quali sono in cerca di un Mate 9 con le stesse peculiarità della variante Porsche Design: display da 5.5 pollici e doppia curvatura laterale in stile Galaxy S7 Edge. La conferma arriva proprio in occasione dell’evento stampa dei giorni scorsi, là dove un portavoce Huawei ha snocciolato al sito web komputerswiat.pl le strategie future: l’azienda è già al lavoro per portare l’esperienza tipica del modello Porsche Design alla grande massa, confezionando il tutto in un prodotto più accessibile in termini di prezzo di listino.

Lo smartphone dovrebbe pertanto far leva su un display a dimensioni più contenute (5.5 pollici, nello specifico, verosimilmente a risoluzione Full HD per contenere i costi) e, soprattutto, la doppia curvatura laterale. Non sappiamo ancora quale sia la catalogazione del dispositivo, che potrebbe quindi atteggiarsi come ulteriore variante di Mate 9 oppure, come ipotizzato tra l’altro in queste ultime ore, esser conosciuto al pubblico sotto l’appellativo di Mate S2. Il successore dello smartphone da 5.5 pollici presentato ad IFA 2015 di Berlino e più volte chiacchierato nel corso degli ultimi mesi. Il 2016 di Huawei potrebbe quindi non esser concluso e vedremo in prosieguo quali saranno in concreto le strategie dell’azienda di Shenzhen.

via

CONDIVIDI