Huawei P9 Lite smartphone Huawei

Huawei P9 con 4GB di RAM fa il suo debutto su AnTuTu, certificando appieno l’esistenza di più d’una variante del nuovo smartphone Android top di gamma dell’azienda di Shenzhen. Già, perché accanto alla più tradizionale – nonché economica – versione dotata di 3 gigabyte di memoria ad accesso virtuale e 32GB di spazio di archiviazione interno, ve ne sarà almeno un’altra pronta ad alzare ulteriormente  l’asticella delle performance e delle componentistiche hardware, come per l’appunto quella di cui trattasi, contrassegnata da AnTuTu sotto l’appellativo tecnico di EVA-AL10. Una mossa d’altronde che Huawei ha già messo in atto da diverso tempo, basti por mente citare al phablet Huawei Mate 8, catalogato in due varianti – delle quali la più prestante è riservata al mercato cinese – caratterizzate da un diverso quantitativo di RAM e spazio di archiviazione interno.

Lo smartphone Android top di gamma rilevato in queste ore dalla piattaforma benchmark di riferimento dovrebbe esser strutturato secondo le movenze del processore proprietario HiSilicon Kirin 955, una versione leggermente più potente del Kirin 950 equipaggiato ed inaugurato sul Mate 8. Huawei con 4GB RAM fa registrare su AnTuTu l’interessante score di 96.043 punti, di poco superiore se rapportato a quanto raggranellato invece dal phablet Android da 6 pollici griffato Huawei – che in queste ore ha ricevuto l’importante aggiornamento al firmware B170. Le prestazioni sono sicuramente interessanti anche se non ai livelli di Samsung Galaxy S7 e S7 Edge, LG G5, Xiaomi Mi 5, HTC 10 e, più in generale, la folta schiera di smartphone Android con Snapdragon 820 (quad-core a 64bit con frequenza di clock a 2.2GHz) o MediaTek Helio X25, processore quest’ultimo che dovrebbe caratterizzare un’altra delle versioni del nuovo dispositivo Huawei.

Ad ogni modo, trattasi di meri numeri che spesso e volentieri lasciano il tempo che trovano, allorché cedono il passo all’esperienza quotidiana, da sempre parametro di riferimento per valutare la completezza di un dato prodotto. E nel caso di Huawei P9 con 4GB RAM e processore Kirin 955, le premesse dovrebbero esser già buone, considerato l’ottimo lavoro che il produttore cinese ha svolto con il chipset Kirin 950, forse meno potente se rapportato ad altre CPU ma egualmente prestanti e non troppo esose di energia. Oltre ai 4GB RAM, AnTuTu conferma alcune delle peculiarità della versione di Huawei P9 so cui trattasi, come i 64 gigabyte di storage interno, mentre altre caratteristiche (display da 5 pollici a risoluzione Full HD e fotocamere da 12 e 8 megapixel) faranno da raccordo con le altre varianti del nuovo smartphone Android top di gamma griffato Huawei in debutto il prossimo 6 aprile.

via