Huawei P10, il produttore cinese utilizza memorie diverse e più lente rispetto alle aspettative?

Il Huawei P10 è attualmente il dispositivo di punta di Huawei, casa cinese che negli ultimi anni ha visto crescere a dismisura il proprio successo. Con l’uscita degli ultimi due top gamma Huawei ha deciso di puntare ancora più in alto andando a garantire dispositivi ottimi sotto ogni punto di vista.

Huawei P10, il produttore cinese utilizza memorie diverse e più lente rispetto alle aspettative?

Huawei P10, 6GB di RAM sono totalmente inutiliL’azienda cinese avrebbe però commesso un madornale errore, almeno secondo alcuni utenti che hanno avuto modo di testare le performance delle memorie sui loro Huawei P10. Tra le altre caratteristiche i P10 dovrebbero essere dotati delle più veloci memorie UFS 2.1 per l’immagazzinamento dei dati. Da queste memorie ci si aspettano ovviamente performance adeguate alla fascia di prezzo a cui vengono proposte.

La differenza tra questo tipo di memorie e (tanto per fare un esempio) memorie di tipo eMMC 5.1 si notano. Ecco perché molti utenti mettono in dubbio l’utilizzo delle UFS 2.1 sui loro Huawei P10. Sono stati effettuati dei benchmark che hanno messo in evidenza velocità del tutto deludenti per un telefono top gamma. Che realmente Huawei abbia deciso di non utilizzare per tutti i nuovi P10 memorie di tipo UFS 2.1?

Si tratterebbe di uno scandalo e l’azienda è consapevole che se la voce dovesse girare il danno all’immagine sarebbe elevatissimo. Ecco perché la società ufficialmente smentisce tutto confermando che tutti i nuovi Huawei P10 sono dotati dello stesso hardware fornito da fornitori affidabili. Prima di adottare un determinato componente sono innumerevoli i test che devono essere effettuati, quindi non c’è pericolo. Huawei P10 utilizza quindi ufficialmente i nuovi tipi di memorie solide UFS 2.1, non abbiate timore.

FONTEfonte
CONDIVIDI
Articolo precedenteSamsung Galaxy S8 è arrivato, un dirigente Samsung ci spiega le misure cautelative adottate per rendere i dispositivi più sicuri
Prossimo articoloLineageOS, nuovo aggiornamento porta Android 7.1.2 e supporto a nuovi device