Huawei P10

Il prossimo Huawei P10 avrà certamente un compito di non poco conto: riuscire a far ancora meglio dello smartphone di attuale generazione, il primo in ordine cronologico ad aver inverato il rapporto di collaborazione (o co-ingegnerizzazione, parafrasando le parole della stessa Huawei) con l’esperta e rinomata Leica. I numeri premiano d’altronde il lavoro orchestrato in questi mesi, se è vero che Huawei P9 è riuscito a sfondare il non trascurabile tetto delle nove milioni di unità vendute in appena sette mesi dal lancio ufficiale.

La compagnia di Shenzhen – che in Italia ha frattanto superato Samsung diventando leader del settore mobile – non vuol accontentarsi, se è vero che l’obiettivo delineato entro lo spirare del 2018 è dei più ambiziosi: scalzare Apple e attestarsi al secondo posto del mercato smartphone internazionale. Un progetto insomma prestigioso, nel quale un ruolo importante in tal senso sarà affidato al fresco di presentazione Mate 9 e, soprattutto, al prossimo Huawei P10.

Ci aspettiamo pertanto un salto generazionale ancor più marcato rispetto al modello di generazione precedente, attingendo magari per l’occasione al lavoro orchestrato finora sul nuovo phablet Android da 5.9 pollici. Le informazioni in merito non sono comunque molte, e per il momento fanno riferimento ad una rilevazione – tutta da confermare, invero – di GFXBench. Vale la pena prender le specifiche con una buona dose di incertezza, specie per il riferimento alla dimensione del display. Sì, perché il pannello principale del nuovo Huawei P10 potrebbe esser – almeno in base alla recente rilevazione di GFXBench – da 5.5 pollici. Un incremento di dimensioni (con annessa risoluzione QHD) ancora tutto da valutare ma che potrebbe alla fine identificare la versione Plus, caratterizzata proprio da un pannello più generoso.

Sotto il cofano spicca invece la presenza del processore proprietario HiSilicon Kirin 960, in coppia con l’altrettanto prestante scheda grafica Mali-G71 (la stessa che con ogni probabilità verrà impiegata anche sul rivale Galaxy S8) e ben sei gigabyte di memoria RAM LPDDR4. Confermata anche la fotocamera principale da 12 megapixel (rigorosamente in collaborazione con Leica), mentre alla stregua di Mate 9, anche Huawei P10 sarà animato da Android Nougat 7.0 personalizzato dall’interfaccia proprietaria EMUI 5.0. Informazioni insomma ancora tutte da verificare, visto l’arco temporale che ci separa dal debutto del prossimo smartphone Huawei top di gamma. L’attesa è però già alta, così come l’intenzione della compagnia di Shenzhen di continuare a stupire e conquistare ulteriori fette di mercato.

via



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: