Huawei NOVA

Huawei potrebbe inaugurare a IFA 2016 uno smartphone indirizzato ad un pubblico femminile. Trattasi, nello specifico, dell’inedito Huawei NOVA, come confermato in queste ultime ore da una indiscrezione dell’analista Xiang Ligang, che a mezzo del social network cinese Weibo non ha mancato di delineare le ormai prossime strategie del colosso di Shenzhen. Suffragate, per quel che concerne il dispositivo in questione, da una immagine quanto meno inedita e pronta ad estrinsecare le peculiarità salienti dello smartphone a tinte rosa. O, se vogliamo esser più affini con la nuova proposta griffata Huawei, impreziosito da (anche?) una colorazione oro, elemento saliente della scocca realizzata in metallo e nella quale campeggia mesta la presenza del bilanciere del volume.

Sono ad ogni modo assai risicati i dettagli concernenti lo smartphone femminile in questione. L’unica menzione fa per l’appunto riferimento all’appellativo commerciale che, giocoforza, contraddistinguerà inevitabilmente il dispositivo. Nessuna indiscrezione invece relativamente alle caratteristiche tecniche od estetiche di Huawei NOVA, indi per cui qualsivoglia discorso è rimandato alle settimane a seguire, decisive per capire cosa ha in serbo la compagnia cinese in occasione dell’importante kermesse di Berlino.

IFA 2016 dovrebbe ad ogni modo esser la location indiziata al debutto dello smartphone anticipato per la prima volta da Xiang Ligang. Che a conti fatti potrebbe rimpiazzare l’attesissimo Mate 9, già oggetto di diverse indiscrezioni – tra le quali la plausibile data di ufficializzazione, prevista tra novembre e dicembre – ed apparizioni dal vivo. Huawei ha già programmato una conferenza stampa per il prossimo uno settembre e l’attenzione è adesso tutta rivolta verso Mate S2, successore dell’apprezzata gamma inaugurata esattamente un anno or sono. Chissà che l’azienda cinese non possa pescar dal cilindro anche (od in sostituzione) Huawei NOVA, strizzando l’occhio al target femminile. In un background ancora incerto, possiamo ad ogni modo abbozzare una certezza: lo smartphone in questione non dovrebbe esser il simil Nexus 6P certificato dalla TENAA.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteSmartphone: nel 2017 le batterie potrebbero durare il doppio, finalmente
Prossimo articoloGalaxy Note 7: negli USA arriva il primo spot ufficiale