Huawei

Dopo aver apprezzato ed utilizzato a fondo il 3D Touch offerto dai dispositivi iPhone Huawei sta lavorando al successore di questa tecnologia chiamato, banalmente, 4D Touch. Ricordiamo, nel caso vi siate persi qualcosa, che il 3D Touch è vero che è stato associato sempre ad Apple nel corso degli anni, il suo debutto però è stato affiancato al lancio di Huawei Mate S nella sua versione “Premium”.

Huawei è stato quindi il primo OEM ad offrire tecnologia touch sensitive nel lontano 2015. All’inizio questa tecnologia era un po’ acerba, come tantissime altre d’altronde, per esempio il CR pochi anni fa era davvero improponibile, piano piano però anche questa “nuova” tecnologia sta maturando. Tornando al famoso 4D TOuch è praticamente certo che si tratti di una particolare tecnologia da applicare ai dispositivi mobile e non di altro visto che il marchio registrato fa proprio riferimento a dispositivi quali smartphone e tablet.

Informazioni più precise sul tipo di interazione che permetterà con i device, struttura, funzioni e modalità d’uso purtroppo non sono conosciute visto che conosciamo praticamente soltanto il marchio e nient’altro. Probabilmente prima di conoscere realmente la tecnologia dovremmo attendere l’uscita di qualche altro prodotto più avanti nel corso dei mesi se non direttamente il prossimo anno.