Huawei G9 Plus

Huawei G9 Plus ottiene finalmente i crismi dell’ufficialità. Tutto come preventivato, verrebbe quasi da dire, se non fosse per alcune sorprese in senso negativo che, a conti fatti, stridono fortemente con l’annuncio al fulmicotone orchestrato ieri dal brand di Shenzhen. O meglio, le aspettative iniziali erano forse fin troppo alte e, soprattutto, la lettura criptica al teaser divulgato in pompa magna pare esser stata fuorviante. Il nuovo smartphone Huawei sarà infatti prerogativa esclusiva del mercato cinese, in ossequio ad una patnership ad-hoc stipulata con il carrier locale China Unicom.

La distribuzione del dispositivo è destinata dunque a non travalicare i naturali confini del territorio cinese. Huawei G9 Plus potrà infatti esser acquistato a far data da oggi al prezzo di listino di 2.399 yuan (corrispondenti grossomodo a 362 dollari) nell’elegante colorazione oro ed argento. Mancano all’appello talune caratteristiche anticipate nel corso della giornata di ieri: si pensi alla doppia fotocamera posteriore (sulla scorta degli attuali Huawei P9 e P9 Plus) ed alla registrazione video in formato 4K. Il reparto fotografico dello smartphone a firma Huawei è infatti il medesimo dell’attuale Mate 8 (oltre che di OnePlus 3 e Xiaomi Mi5), giacché sorretto dal sensore IMX298 di derivazione Sony da 16 megapixel (apertura focale f/2.0).

Il dispositivo presenta ad ogni modo una scheda tecnica di buon livello, sorretta dalla presenza del processore Snapdragon 625 di Qualcomm (octa-core con frequenza operativa da 2GHz), scheda grafica Adreno 510, 3 gigabyte di memoria RAM e 32 gigabyte di spazio di archiviazione interno. Vi sono altresì elementi di rilievo: si pensi, tra tutti, alla batteria da 3.340mAh – Huawei promette una durata di un giorno e mezzo in caso di uso intenso dello smartphone – lettore d’impronte digitali collocato posteriormente ed aspetto impreziosito da una costruzione in metallo, nel quale trova posto un display da 5.5 pollici a risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel). Huawei G9 Plus accoglierà, da punto di vista software, Android Marshmallow 6.0.1 personalizzato secondo i dettami dell’interfaccia EMUI 4.1.

L’attenzione è adesso rivolta ad IFA 2016, in attesa di scoprire se la suggestiva kermesse berlinese possa esser foriera di nuove proposte griffate Huawei (Mate 9 ma, soprattutto, Mate S2).

via