Huawei Fit

Huawei ha finalmente ufficializzato il suo nuovo smartwatch dedicato al fitness. Trattasi nello specifico di Huawei Fit, dispositivo che strizza l’occhio a Honor Watch S1 per via della netta somiglianza sia in termini estetici che di componentistiche hardware. Potremmo pertanto quasi assimilarla come una mera variante internazionale dell’indossabile a marchio Honor, seppur prezzata a cifre poco più elevate (129,99 dollari, con una disponibilità ancora tutta da confermare per quel che concerne il mercato europeo ed italiano).

Huawei Fit mette in evidenza un display circolare E-Ink always-on in bianco e nero, perfetto per non impattar troppo sull’autonomia (valori dichiarati dal produttore pari a 6 giorni di uso intenso e addirittura 30 giorni in stand-by) e assicurare al tempo stesso le comode funzioni touchscreen. Il pannello rotondo dell’indossabile potrà esser assimilato a <<ponte di comando>>, allorché permette di interagire e visualizzare informazioni salienti quali visualizzazione dell’ora, notifiche per le chiamate, messaggi in arrivo e promemoria provenienti dallo smartwatch connesso via Bluetooth mediante l’applicazione dedicata Huawei Wear disponibile su sistemi operativi Android (Play Store) e iOS (App Store).

La parte del leone sarà però incentrata sulle funzioni di fitness-tracking. Huawei Fit permette infatti di tracciare e monitorare il sonno, contare i passi, le calorie bruciate, rilevare le attività sportive e misurare i battiti cardiaci. Alla stregua del <<fratello gemello>> Honor Watch S1, l’indossabile griffato Huawei non ha GPS integrato: al fine di accoppiare il prodotto allo smartphone si dovrà pertanto utilizzare in via esclusiva il Bluetooth. Identici anche i tempi di ricarica: circa due ore.

Caratterizzato da un look sbarazzino e colorato (possibilità di scelta dei cinturini intercambiabili da 18 millimetri nelle colorazioni nero, arancione e blu), Huawei Fit è disponibile all’acquisto negli Stati Uniti al prezzo di listino di 129,99 dollari. Ancora sconosciuta la commercializzazione in Europa e Italia, indi per cui attendiamo ulteriori comunicazioni ufficiali da parte dell’azienda con base operativa a Shenzhen.

via

CONDIVIDI