Huawei è già al lavoro sulla EMUI 9.0 basata su Android P

Huawei è già al lavoro sulla EMUI 9.0 basata su Android P

Android P è stato ufficializzato da Google soltanto da qualche giorno e Huawei sembra esser in prima fila per portare l’ultima versione del “robottino verde” sui suoi principali smartphone. E’ infatti di queste ore la notizia secondo la quale il produttore cinese avrebbe iniziato i propedeutici e preliminari test della nuova interfaccia proprietaria EMUI 9.0 basata per l’appunto sull’ultimo Android 9.0. Come precisato dallo screen di un messaggio inviato dalla Huawei Developer Alliance, gli sviluppatori che hanno provveduto a pubblicare delle applicazioni all’interno dell’EMUI Store sono stati contattati in questi giorni dalla stessa società di Shenzhen al fine di adattare le proprie applicazioni ai nuovi canoni della più recente release di Google e, conseguentemente, anche all’interfaccia EMUI 9.0.

Un adeguamento insomma necessario, il cui termine ultimo è lo spirare del mese di luglio. Conclusa la finestra temporale di circa quattro mesi a far data da oggi, Huawei procederà con le manovre di rimozione delle applicazioni non conformi o, nella più favorevole delle ipotesi, alla catalogazione delle stesse come sconsigliate per gli utenti. Un approccio insomma particolare e inusuale per Huawei, che effettivamente dimostra con i fatti l’impegno preso dal produttore cinese con la spinosa questione aggiornamenti software, spesso e volentieri snobbata e diventata, a far data da Mate 10 Pro, tra le prerogative importanti e da non sottovalutare per la crescita della stessa società cinese.

Di concerto con questa notizia, alcuni utenti hanno altresì scoperto che l’applicazione musica integrata all’interno della EMUI 8.0 (basata su Android Oreo) sarà presto aggiornata per accondiscendere ai nuovi dettami dell’interfaccia proprietaria EMUI 9.0 (tipica invece di Android P). Non aspettatevi, almeno in questo primo frangente, novità particolari, anche perché il design di anteprima della nuova app pare esser assai simile alla versione attualmente installata su tutti gli smartphone Huawei.

Ad ogni modo, è più che lecito auspicare che il prossimo Mate 11 possa far da apripista all’approdo di Android P sugli smartphone Huawei, un po’ come accaduto con il modello attualmente in commercio, il primo in assoluto ad essere impreziosito fuori dalla scatola da Oreo e, soprattutto, da tutti i benefici tipici di Project Treble. Vedremo adesso quali saranno le novità estetiche e funzionali della nuova EMUI 9.0.

FONTE: igeekphone

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: