Sebbene queste pratiche sono ormai all’ordine del giorno sui dispositivi Android, L’Ascend W1 è il primo telefono con Windows Phone 8 ad essere sbloccato.

Nono solo il dispositivo è abbastanza economico, ora è anche personalizzabile, una novità nell’ambiente degli smartphone targati Microsoft. A quanto pare, uno sviluppatore con le giuste competenze è riuscito a sbloccare il bootloader e caricare una ROM personalizzata sul dispositivo Ascend W1, aggiungendo funzionalità software non presenti di default.

Dopo l’hack, lo smartphone, usato come cavia, ha aggiunto delle caratteristiche interessanti come la possibilità di salvare le mappe in locale (su di una micorSD) in modalità offline per una consultazione senza connessione dati e si è riusciti anche ad assegnare un indirizzo IP statico per il collegamento ad una rete Wi-Fi. Sicuramente non sono molte le funzionalità aggiunte ma questo primo passo porta gli sviluppatori ad uno scenario tutto nuovo che riteniamo davvero interessante.

LA possibilità di operare con Rom modificate ha dato ad Android la possibilità di crescere e di migliorarsi, chissà che questo non possa accadere anche a Windows Phone 8.

Di seguito il video dello sviluppatore, non esitate a commentare la notizia!

[youtube id=”Mvq85QBGa4s” width=”600″ height=”350″]



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: