Huawei Watch

Sono passati diversi mesi da quando Huawei ha lanciato il suo primo smartwatch; Huawei Watch è stato annunciato al Mobile World Congress 2015 e da allora l’indossabile del colosso cinese ha riscosso un buon successo. Tuttavia, nuove indiscrezioni dalla Cina suggeriscono che la compagnia abbia in programma di realizzare un nuovo smartwatch, senza Android Wear ma con Tizen OS a bordo.

Un giornale locale afferma che Huawei ha collaborato con Samsung, a capo dello sviluppo del sistema operativo open-source Tizen, per introdurre l’OS basato su Linux sul prossimo smartwatch dell’azienda cinese. Una collaborazione del genere gioverebbe moltissimo al sistema operativo proprietario che, al momento, è stato relegato ad una cerchia di prodotti Samsung, tra cui gli indossabili della gamma Gear, e dispositivi dedicati al mondo delle IoT.

Huawei

Sembra, dunque, che Huawei stia cercando un sistema operativo alternativo ad Android Wear, dopo che Google non si è mostrata molto collaborativa con la compagnia. Diversi OEM, inoltre, hanno da diverso tempo criticato la mancanza di una flessibilità in termini di personalizzazione hardware e software a cui Android Wear conduce, motivo per cui Samsung decise di adottare Tizen per il proprio Gear S2. Fino ad oggi, Samsung ha mostrato che Tizen OS è in grado di costituire una buona alternativa per i dispositivi indossabili, specialmente dopo il debutto di Gear S3.

Ad ogni modo, il portavoce di Samsung ha annunciato che il colosso coreano non ha ancora ricevuto alcuna richiesta ufficiale per una collaborazione con Huawei, al momento. Tuttavia sembra che le trattative siano in atto e niente vieta alla compagnia cinese di produrre uno smartwatch basato su Tizen OS e, dal momento che si tratta di un software open-source, lo sviluppo di un tale dispositivo non richiede necessariamente la collaborazione di Samsung.

Com’è possibile dedurre, quindi, i rumor non possono essere confermati a questo punto, inoltre ricordiamo alcuni commenti ad inizio mese da parte di un direttore ai vertici di Huawei, che affermavano che la compagnia cinese volesse attendere una maggiore maturità delle componenti per i dispositivi indossabili prima di lavorare ad un dispositivo successore di Huawei Watch.

In conclusione, anche se i rumor pubblicati si rivelassero veri, questo fantomatico smartwatch di Huawei con Tizen OS a bordo farebbe il proprio debutto non prima del 2017.

CONDIVIDI
Articolo precedenteOpen Live Writer, il software per blogger, disponibile nello Store Microsoft
Prossimo articoloPlaystation Plus, tutte le indiscrezioni sull’aggiornamento di ottobre