htc vive consumer

Probabilmente il cofondatore e CEO di HTC, Cher Wang, è riuscito a vedere più avanti di molti quando affermò che il settore della realtà virtuale era per l’azienda molto più importante di quello degli smartphone, lanciandosi nel progetto HTC Vive Consumer, il visore di realtà aumentata completo di controller innovativi, presentato al Mobile World Congress 2016 della scorsa settimana e per il quale le prenotazioni sono partite da ieri, con un vero e forse più roseo del previsto, successo.

Nonostante un prezzo di vendita di oltre 899 euro, decisamente elevato e fortemente criticato in rete in queste ore, attraverso un tweet pubblicato da Shen Ye di HTC, l’azienda annuncia il successo di HTC Vive Consumer per il quale ieri sono iniziati i preordini, effettuati in poco meno di 10 minuti dall’apertura da oltre 15.000 utenti e che hanno consentito di incassare qualcosa come 13 milioni di euro circa ad HTC, da tempo in una situazione finanziaria decisamente critica e che proprio grazie alla realtà virtuale potrebbe veder in gran parte risollevate le proprie sorti.

Nella confezione di vendita di HTC Vive Consumer sarà incluso il visore per la realtà virtuale, due controller per interfacciarsi con il mondo virtuale e tre titoli appositamente realizzati per apprezzare le qualità del prodotto nato dalla collaborazione tra HTC e Vive. E’ inoltre importante precisare che per poter sfruttare inoltre il visore di HTC sarà necessario dotarsi di un PC con specifici requisti tecnici.

Ricordiamo che coloro che hanno effettuato il preordine nella giornata di ieri, inizieranno a ricevere il nuovo HTC Vive Consumer a partire dal 4 aprile prossimo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteHuawei P9, nuove varianti ed immagini dal vivo
Prossimo articoloSamsung spiega il ritorno della microSD su Galaxy S7