qualcomm quick charge 2

Le batterie nei nostri smartphone stanno crescendo sempre più in capacità con il passare delle generazioni. D’altronde, i nostri smartphone sembrano sempre tendenti a morire troppo presto per i nostri gusti.

I PowerBank sono una soluzione comoda per risolvere, soprattutto se il terminale non permette la sostituzione della batteria, ma sono una toppa più che una soluzione in quanto la carica non è neppure lontanamente comparabile a quella di un caricabatterie a muro.

Seppur si sia tutti in attesa di uno smartphone che possa reggere più di un paio di giorni di uso quotidiano (anche se alcuni ringrazierebbero il cielo anche per un’autonomia superiore alle 16 ore), potrebbe esser una buona idea, nell’attesa, investire su un caricabatterie a carica veloce, capace, appunto, di caricare il nostro telefono dallo 0 al 60% in soli 30 minuti.

Un caricatore simile è stato da poco annunciato dalla HTC.

L’HTC Rapid Charger 2.0 usa la tecnologia di Qualcomm Quick Charge 2.0, funzionante con tutti i dispositivi con Qualcomm Snapdragon 800 ed i nuovi Qualcomm SoCs.

HTC ha rilasciato una lista dei dispositivi compatibili con il caricabatterie, tra i quali:

HTC One M8, HTC One M8 Harmon Kardon Edition, HTC One E8, HTC One Remix, HTC Desire EYE.

Alcuni dispositivi più anziani potrebbero anche essere compatibili, ma una lista completa ancora non è stata stilata.

Da notare come il Quick Charge 1.0 fosse comunque il 30% più veloce di un sistema di carica classico, quindi da non disprezzare.

Ma attenzione!
Prima di urlare “Shut up and take my money” tenete presente che i prezzi non sono ancora stati rilasciati quindi il gioco potrebbe non valere la candela.

Non ci resta che attendere.

CONDIVIDI
Articolo precedenteUT One: nuovo tablet con a bordo il sistema operativo Ubuntu
Prossimo articoloIl Nexus 9 si può trovare sul Play Store senza pre-ordine