HTC Bolt

Il debutto di HTC Bolt si avvicina a grandi passi e con esso si inverano nella loro interezza le strategie del produttore taiwanese, intenzionato a chiuder positivamente questo <<caldo>> 2016. Lo smartphone è già stato svelato a suon di indiscrezioni, e l’affinità con l’apprezzato HTC 10 sembra esser abbastanza marcata. L’aspetto estetico richiamerà infatti quanto di buono orchestrato sull’attuale modello, ed a scandire ulteriormente la somiglianza tra il vecchio ed il nuovo è il nome commerciale scelto dalla compagnia con base operativa a Taiwan: HTC 10 Evo. Od almeno è quanto affermato di recente dal solito ed affidabile Evan Blass dalle pagine del proprio profilo Twitter.

HTC Bolt si presenterà insomma come una versione ugualmente prestante di HTC 10, nonostante le perplessità generali inerenti l’adozione del processore Snapdragon 810, già implementato lo scorso anno su One M9. Il nuovo smartphone Android firmato HTC segnerà l’esordio di Android Nougat 7.0 (comunque in dirittura di arrivo su HTC 10) e sarà il primo dispositivo dell’azienda a cestinare il jack audio da 3.5 millimetri in favore del connettore di nuovo conio USB Type-C.

Lo smartphone avrà inoltre un display più grande di HTC 10 (5.5 pollici, da valutare la risoluzione del pannello) mentre a completare il quadro di scheda tecnica saranno i 3 gigabyte di memoria RAM LPDDR4 e 32 gigabyte di spazio di archiviazione interno, espandibili come al solito tramite slot per accogliere schede microSD. HTC Bolt (o HTC 10 Evo, per l’appunto) è atteso al debutto entro una manciata di giorni, indi per cui bisognerà adesso soltanto attendere prima di apporre i definitivi crismi dell’ufficialità,

via