hp-cartucce-originali

HP, nota società di calibro internazionale operante all’interno del circuito di ingegnerizzazione e fornitura di soluzioni per la stampa home-made e professionale, ha deciso già dalla scorsa settimana di adottare le maniere forti nei confronti degli accessori di stampa inerenti i propri hardware nella cerchia di prodotti del settore business.

Nello specifico HP Company ha disposto che in molti terminali della linea business, tra cui rientrano le famigerate OfficeJet, OfficeJet Pro e OfficeJet Pro X, la società ha confermato l’intenzione che la decisione è stata fondamentalmente dettata dalla necessità di “proteggere le innovazioni e la proprietà intellettuale di HP” non consentendo, quindi, di installare cartucce provenienti da fornitori di terze parti.

Le cartucce HP, quindi, dovranno essere originali. In tal senso la società si garantirà nuovamente la fetta di mercato che gli spetta riprendendosi ciò che in questi ultimi mesi è andato perduto a favore di competitors come Xerox e Brother nel settore di fascia alta. Gli utenti, comprensibilmente, si dicono quanto meno arrabbiati in proposito e migliaia sono state le manifestazioni di dissenso rinvenute sugli appositi forum specialistici con focus sul settore stampa.

Il problema, secondo l’opinione comune degli utenti, è da ricercare nel fatto che se si tenta di lanciare una stampa, viene visualizzato un messaggio di errore che indica che la cartuccia è “di precedente generazione” o addirittura “danneggiata”, anche se all’apertura del vano le cartucce risultano essere integre. A parte questo, l’errore persiste.

Ad ogni modo, la società rassicura gli utenti sul fatto di poter procedere alla ricarica di supporti HP originali mentre, nel frattempo, in molti si sono mobilitati per la produzioni di nuovi chip in grado di aggirare il problema.

VIA

CONDIVIDI
Articolo precedenteFacebook Video: visualizzazione dei clip falsata negli ultimi due anni
Prossimo articoloXiaomi Mi 5S: primo sample per la fotocamera e dati EXIF