Honor 9, realizzazione impeccabile ma tantissimi adesivi per l'assemblaggio evidenziati dal teardown

L’Honor 9 è arrivato ufficialmente sul mercato con una presentazione bomba per uno dei dispositivi più attesi della gamma. Ancora oggi il mitico ed intramontabile Honor 8 è bellissimo ed una scheggia nonostante abbia acceso la prima candelina, questo nuovo top gamma quindi parte da basi più che solide. Esteticamente molto simile al primo modello si presenta però con corpose novità hardware che lo rendono uno dei dispositivi più potenti presenti sul mercato. I segreti del nuovo device raccontati in questo particolare teardown.

Attualmente Honor 9 è disponibile in Cina, prima di riuscire a vedere il top gamma anche dalle nostre parti ci vorrà un po’ di tempo, possiamo però iniziare a svelarne i segreti. Il top gamma è realizzato con uno schermo da 5,15″ e risoluzione Full HD, processore Huawei HiSilicon Kirin 960 octa core e 4GB di memoria RAM. In Cina, come sempre, presente anche una variante da 6GB di memoria RAM. Esteticamente nulla da dire, bel prodotto, il vetro torna ancora una volta a fare il suo effetto.

Aprire il prodotto è risultato parecchio difficile e soprattutto pericoloso perché essendo interamente in vetro sia anteriormente e posteriormente c’è davvero il rischio di spaccare tutto. Il vano posteriore infatti è incollato per bene al frame, per cui basta una mossa sbagliata e frantumerete tutto. Tuttavia anche Samsung e molti altri produttori utilizzano questo escamotage.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: