Xiaomi Surge S1

Xiaomi è entrata ufficialmente da ormai qualche mese nella dura lotta dei processori, svelando al mondo intero il frutto delle sue ricerche e di una ben precisa strategia che, almeno in campo mobile, vuol abbracciare ambiti sempre più importanti e decisivi nella costruzione di uno smartphone. Surge S1, chipset octa-core (quattro core Cortex-A53 da 2.2GHz e quattro core Cortex-A53 da 1.4GHz) a 64bit con processo produttivo a 28 nanometri sembra esser tutto sommato una valida soluzione per accondiscendere alla maggior parte dei compiti quotidiani, trovando nella fascia media del mercato mobile la sua naturale destinazione.

La presenza del SoC di Xiaomi è attualmente confinata su Mi 5C, ma non è esclusa una diffusione ancor più capillare. Quanto meno non ancorata soltanto ai prodotti della società capitanata dall’addì Lei Jun. Sì, perché a detta di alcune ricostruzioni, pare che HMD Global abbia tutta l’intenzione di portare Surge S1 sui prossimi smartphone Nokia. Bene inteso, appartenenti tutti al segmento di mercato di fascia media. Voci provenienti dall’Est parlano addirittura di un qualcosa di più che di una semplice idea, se è vero che le due società avrebbero già messo in cantiere una patnership riverberatasi da un accordo scritto e firmato. Come dire, è tutto fatto e mancherebbe soltanto l’ufficialità, o quanto meno la presentazione di nuovi dispositivi a marchio Nokia con a bordo Surge S1.

Ammesso che l’indiscrezione possa trovar conferma, resta da capire quale sarà l’ambito nel quale si articolerà la collaborazione tra HMD Global e Xiaomi. In soldoni, potremmo veder ufficialmente anche in Italia nuovi smartphone Nokia alimentati dal processore Surge S1? Oppure trattasi di prodotti pensati e commercializzati soltanto per alcuni mercati (leggasi quello cinese)? Il tempo scioglierà le risposte, ma per adesso bisognerà attendere conferme a riguardo da parte dei diretti interessati, Xiaomi e HMD Global. Certo è che per la società cinese si tratta di una bella gratificazione, oltre che una decisa iniezione di fiducia per il futuro, improntato sempre più verso i processori (con il nuovo Surge S2 tra i cantieri in serbo dal produttore).

CONDIVIDI
VIAGizMoChina