In questi giorni sta circolando tramite chat Facebook Messenger un messaggio/truffa che ha come mittente un contatto conosciuto, naturalmente ignaro di aver inviato simile avviso.

Il testo del messaggio in questione recita quanto segue: “Guarda il mio video privato e non mostrarlo a nessuno” – ma sono state segnalate varianti simili – accompagnato da uno strano link che rimanda ad una miniatura video di un documento Google.

Fin qui non si corre alcun rischio perché – come specificato in moltissimi articoli precedenti – la richiesta di amicizia e l’apertura di un semplice messaggio o file video non possono infettare alcun dispositivo, ma l’inganno ed il conseguente pericolo virus risiede nello step successivo: se si clicca sulla miniatura del filmato, si verrà reindirizzati ad un’altra pagina che cambia in base al browser e al sistema operativo in uso e che richiede in ogni caso l’installazione di un programma o di un’estensione per il proprio browser per poter visualizzare il fantomatico video.

È proprio qui che scatta la trappola: il virus si annida in questi programmi che una volta installati provvedono ad infettare il dispositivo del malcapitato inviando ad insaputa dell’utente lo stesso messaggio ricevuto a tutti i suoi contatti Messenger.

A lanciare l’allarme è ancora una volta la pagina Facebook ufficiale della Polizia di Stato, Commissariato di PS Online – Italia, che accompagna lo screenshot del messaggio con il seguente avviso: “VIRUS FB. Non seguire/cliccare su questo tipo di messaggio che sta imperversando su Facebook. Molti sono stati ingannati dalla conoscenza del mittente. Lo stesso il più delle volte è all’oscuro di essere infettato e mezzo di propagazione del virus.#essercisempre.

Per difendersi dal virus in circolazione basta ignorare il messaggio ed avvisare il mittente affinché possa provvedere ad effettuare una scansione antivirus e debellare qualsiasi file infetto sul suo dispositivo.